S.O.S SOSTEGNO
Aiuto per il prossimo anno 5976_110
su SOS SOSTEGNO.



Il sito è completamente GRATUITO e accessibile a tutti, iscriviti e unisciti a noi!!!!
Grazie della visita.


Aiuto per il prossimo anno 66888
S.O.S SOSTEGNO
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Agosto 2020
LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Calendario Calendario

Statistiche
Abbiamo 29625 membri registrati
L'ultimo utente registrato è RITA BERGAMO

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 18604 messaggi in 3282 argomenti

Aiuto per il prossimo anno

Andare in basso

Aiuto per il prossimo anno Empty Aiuto per il prossimo anno

Messaggio Da rurù il Gio Mar 13, 2014 6:47 am

ciao vorrei chiedere il vostro aiuto per cercare di organizzare al meglio il prossimo anno scolastico.
la scuola dove lavoro è formata da 4 sezioni:A-B-C-D
nella sezione A è inserito,da tre anni, un bambino autistico classificato grave che,su parere del neuropsichiatra e con il consenso dei genitori, verrà trattenuto per un altro anno di raccordo;
nella sezione D, a metà novembre, ad una bambina di 5 anni è stata diagnosticato un disturbo generalizzato dell'apprendimento ed è classificata lieve,anche lei verrà trattenuta alla scuola dell'infanzia sempre con il consenso dei genitori e su parere del neuro- pischiatra;
nel mese di febbraio si sono iscritti:
1 bambino autistico,classificato grave, di nazionalità tunisina di tre anni. sulla diagnosi si evidenziano:mancanza di autonomia personale;no controllo sfinterico, solo vocalizzi e deambula sulle punte.viene inoltre richiesto assistente educatore;
2 un bambino con sindrome di down di 4 anni,classificato grave, anche questo senza controllo sfinterico;
un bambino di 5 anni,che doveva essere iscritto alla scuola primaria ma che il GLI ha preferito iscrivere presso la nostra scuola,di nazionalità albanese con sindrome autistica e NAI poichè è arrivato in Italia il 20 febbraio.
preciso che circa il 90 % della nostra utenza è di nazionalità straniera con problemi legati quindi alla non comprensione della lingua italiana.
ci si è posti il problema di come formare le sezioni in particolare quanti alunni x classe e qui si è aperto un mondo poichè il preside,la vice, ma soprattutto l'USt sostengono che il "di norma"ha il significato di non essere imperativo...
quindi per loro il calcolo è presto fatto: 3 sezioni a 25 ed una,con due bambini disabili a 20.
per il momento noi abbiamo concordato di non formare le sezioni ma di strutturare un progetto per il mese di settembre che ci permetta di fare una buona osservazione dei bambini e poi decidere l'assegnazione alle classi.ma capirete la nostra ansia per questa nuova sfida che ci presenta!!
vi chiedo come ci dobbiamo muovere visto che abbiamo a che fare con dei bambini  a cui deve essere garantito il meglio che possiamo offrire.
grazie simona

rurù
Nuovo member
Nuovo member

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 13.03.14

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum