S.O.S SOSTEGNO
far leggere un DSA ha valenza didattica? 5976_110
su SOS SOSTEGNO.



Il sito è completamente GRATUITO e accessibile a tutti, iscriviti e unisciti a noi!!!!
Grazie della visita.


far leggere un DSA ha valenza didattica? 66888

Unisciti al forum, è facile e veloce

S.O.S SOSTEGNO
far leggere un DSA ha valenza didattica? 5976_110
su SOS SOSTEGNO.



Il sito è completamente GRATUITO e accessibile a tutti, iscriviti e unisciti a noi!!!!
Grazie della visita.


far leggere un DSA ha valenza didattica? 66888
S.O.S SOSTEGNO
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti commentati
Gennaio 2021
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Statistiche
Abbiamo 29629 membri registrati
L'ultimo utente registrato è nicolinanadiabarbato

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 18604 messaggi in 3282 argomenti

far leggere un DSA ha valenza didattica?

Andare in basso

far leggere un DSA ha valenza didattica? Empty far leggere un DSA ha valenza didattica?

Messaggio Da lav il Dom Ott 24, 2010 6:51 pm

proporre attività di lettura ad un bambino dislessico è utile? cioè la lettura si può configurare come valido strumento di apprendimento?


Ultima modifica di leterbuck il Sab Ott 29, 2011 6:03 pm, modificato 1 volta (Motivo : reso titolo significativo per la ricerca)

lav
Member
Member

Numero di messaggi : 74
Data d'iscrizione : 18.10.09

Torna in alto Andare in basso

far leggere un DSA ha valenza didattica? Empty Re: far leggere un DSA ha valenza didattica?

Messaggio Da mborghese il Lun Ott 25, 2010 7:24 am

Se ho ben compreso la domanda, lei si riferisce ad un leggere fine a se stesso, cioè invitare il bambino ad esercitare il più possibile la lettura. Se è così, la risposta è no. Non è utile. sarebbe come voler far camminare tanto, una persona che zoppica. Occorrerebbe invece, se non già effettuato, innanzitutto un inquadramento medico clinico delle difficoltà di lettura (definire cioè il tipo di eventuale dislessia), e poi provvedere con iniziative terapeutiche abilitative. Aggiungo anche, a prevenzione di una disputa (sia pur legittima) che spesso si configura, che non specifico a priori a chi spetta il compito della diagnosi e della terapia. Qui di solito, infatti, si aprono teorici contenziosi tra chi sostiene le diverse figure tra foniatra, neuropsichiatra, neurologo, psicologo, psicolinguista, neurolinguista... e, in riabilitazione, tra logopedista, psicologo, psicomotricista, educatore... Beh, personalmente taglio corto affermando che tali compiti, di inquadramento diagnostico e presa in carico rimediativa, spettano a... chi ha competenza in materia ed è veramente in grado di operare. A prescindere dal titolo che è scritto sul diploma che ha affisso alla parete.
Massimo Borghese
mborghese
mborghese
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 229
Data d'iscrizione : 13.10.09
Età : 63
Località : Napoli Milano Verona Ginevra

http://www.massimoborghese.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.