S.O.S SOSTEGNO
io e mia figlia 5976_110
su SOS SOSTEGNO.



Il sito è completamente GRATUITO e accessibile a tutti, iscriviti e unisciti a noi!!!!
Grazie della visita.


io e mia figlia 66888

Unisciti al forum, è facile e veloce

S.O.S SOSTEGNO
io e mia figlia 5976_110
su SOS SOSTEGNO.



Il sito è completamente GRATUITO e accessibile a tutti, iscriviti e unisciti a noi!!!!
Grazie della visita.


io e mia figlia 66888
S.O.S SOSTEGNO
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Argomenti simili
    Ottobre 2022
    LunMarMerGioVenSabDom
         12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31      

    Calendario Calendario

    Statistiche
    Abbiamo 29686 membri registrati
    L'ultimo utente registrato è Maria0

    I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 18603 messaggi in 3281 argomenti

    io e mia figlia

    3 partecipanti

    Andare in basso

    io e mia figlia Empty io e mia figlia

    Messaggio Da lorella.m Mer Feb 02, 2011 9:34 pm

    Oggi cercavo in internet qualche spunto per geografia e vi ho letto. Stasera (adesso) mi siete tornati in mente e....scusatemi per questo post, sarà solo lo sfogo di una mamma arrivata al limite. Si, sono la mamma di una bellissima e problematica bambina che adesso starà dormendo, triste, nel suo letto. Ha quasi 12 anni mia figlia e non è mai stata una bambina facile, anzi. A due anni ancora non parlava e il pediatra ci consigliò una visita presso la asl. Da lì, di 6 mesi in 6 mesi siamo arrivati ad oggi senza niente che certifichi cosa abbia mia figlia. E' piccola. Questa l'idea che mi sono sempre fatta di lei ed è quello che mi hanno sempre detto gli specialisti (pubblici e privati). Le abbiamo dato tempo, anch'io avevo molte speranze in merito. Ognuno ha i suoi tempi, mi dicevo....ma il tempo per mia figlia sembra non arrivare più.
    Passiamo le giornate sui libri, io e lei, perchè da sola non fà i compiti. Non c'è più tempo per altro, nessuno svago o sport, non possiamo. Pensavo fosse solo un problema organizzativo dei primi tempi della scuola media (è in prima), pensavo che l'organizzazione riuscisse a rifarci condurre una vita più "sociale", ma quando sai che in pagella tua figlia avrà tutti 4....beh, ti chiedi a cosa sono serviti i pomeriggi a cercare di spiegare per filo e per segno ogni singola frase dei libri che lei sembra non capire!!!
    Forse l'orgoglio di mamma non mi ha fatto essere abbastanza incisiva con la neuropsichiatra che si è sempre rifiutata di darle una certificazione (come invece le maestre e mio marito continuavano a chiedere), forse ho sopravvalutato le mie capacità di "educatrice", ma il risultato è che non passa pomeriggio senza che in quella stanza succeda di tutto....dalle promesse ai rimproveri alle urla e a qualche scappellotto quando non ce la faccio più. E' che non sono mai riuscita a capire fino a che punto potermi spingere nel pretendere da mia figlia la comprensione. Non lo sò!!! Non sò fino a che punto non arriva e fino a che punto non le interessa apprendere. E io? Io che alterno momenti in cui cerco di infonderle fiducia e speranza ad altri in cui le rigetto addosso tutte le mie recriminazioni. Povero amore mio....ma perchè glielo dico? Perchè mi sfogo con lei? Come si sentirà quando la accuso dei suoi insuccessi scolastici e si rattrista vedendomi con le lacrime agli occhi? Certo, la mia coscienza mi dice che questo atteggiamento è un'ulteriore prova per lei nella speranza che trovi la forza di impegnarsi! Ma non è servito mai a niente, eppure continuo e poi mi sento in colpa, poi la vedo lì rattristata, la vedo senza voglia di andare a scuola, mi chiedo come si sentirà quando riceve brutti voti e mi dico che NO, almeno io devo essere il suo porto felice! Quanti stimoli contraddittori che le dò povera piccola.
    E poi penso a quanta fatica la mattina per varcare la soglia di casa per entrare in un mondo a lei ostile, e poi a cosa sentirà quando vede i suoi compagni con 8 o 9 nei compiti, e poi penso all'altra settimana quando entusiasta mi ha telefonato per dirmi dell'8 in disegno o di quando vuole da me approvzione dicendomi "Brava vero mamma in questo esercizio?". Ma la vedo anche menefreghista sul suo recupero o sui ripassi, la vedo che appena faccio altro lei non continua nello studio ma si mette a giocare, la vedo la mattina che se ha 10 minuti di tempo non si impegna a ripassare la lezione in vista di un compito o a portare a termine gli esercizi non svolti per l'eccessiva lentezza nel farli. Ed è allora che perdo le staffe...
    Ma ho paura a darle troppo spazio nel non fare, ma non sò fino a che punto pretendere. Poi a sua nonna, l'altro giorno, le ha confessato che se viene bocciata scappa di casa ("Ma non dire niente a mamma!").
    E la asl dov'è? La stessa asl che è da dicembre che deve relazionarmi sull'ultima valutazione psicologica (a dir la verità sto ancora aspettando di sapere se le tre visite fatte bastano o se devono vederla ancora una volta....), la stessa asl che mi guardò perplessa e accusatoria quando dissi che l'avevo portata in un centro specializzato per avere un ulteriore parere (il quale centro, mi fece capire che, si sarebbe "adeguato" alla scelta della neuropsichiatra.....).
    Scusatemi....ma il solo parlarne con qualcuno del mestiere mi ha fatto sentire meglio. Scusatemi ancora.

    lorella.m
    Nuovo member
    Nuovo member

    Numero di messaggi : 3
    Data d'iscrizione : 02.02.11

    Torna in alto Andare in basso

    io e mia figlia Empty Re: io e mia figlia

    Messaggio Da guardian angel Gio Feb 03, 2011 7:43 pm

    .. benvenuta tra noi Lorella e un grande abbraccio!! Very Happy

    .. il tuo racconto è toccante e comunica tanta sofferenza, per questo mi riesce difficile darti risposte o consigli, senza scadere nella banalità o in discorsi scontati; ti posso solo dire, per esperienza di 'madre' e di 'figlia' quale sono, che la mamma è e rimane sempre la figura affettiva di riferimento più importante, i cui insegnamenti, discorsi, ricordi, pensieri.. rimangono dentro di noi e difficilmente, nel bene e nel male, riusciamo a dimenticare.. se però, adesso, dopo tanto dolore, ripensamenti, esperienze.. ti senti più sicura, più consapevole verso se stessa e in particolare verso la tua piccola, cerca di trovare anche la forza, dentro di te, per reagire e distaccarti, progressivamente, da questo rapporto così protettivo e problematico (per come lo descrivi.. Neutral ).. lasciala crescere, insomma, e lasciala libera di affrontare i suoi problemi e le sue difficoltà da sola.. come abbiamo fatto tutti .. a tutto il resto, mi sembra, stanno già pensando le persone giuste (insegnanti, specialisti, la tua famiglia..), alle quali sforzati di guardare con solo maggiore fiducia e serenità.. non possono che agire per il bene della tua bimba.. Rolling Eyes
    .. un caro saluto! I love you

    _________________
    ".. la primavera, tarda ad arrivare.. " io e mia figlia 2829010660
    Franco Battiato
    guardian angel
    guardian angel
    Millenium member
    Millenium member

    Numero di messaggi : 3720
    Data d'iscrizione : 29.09.10
    Località : Toscana

    Torna in alto Andare in basso

    io e mia figlia Empty Re: io e mia figlia

    Messaggio Da lorella.m Dom Feb 06, 2011 8:47 pm

    Grazie Leterbuck. Anche tu, malgrado non mi conosca e sappia poco di noi, stai dicendo le stesse cose che mi dicono tutti. Ossia di lasciare "libera" mia figlia.
    Si, è vero e lo vorrei tanto anch'io, ma mi sono accorta che se non intervengo la situazione raggiunge i limiti. E' vero che tante volte mi sostituisco a lei o agisco per lei, e lo faccio quando sò in partenza il rischio in cui potrebbe trovarsi. Tante, tante volte mi riprometto di essere + "dura", ma poi analizzo la sua quotidianità costellata di vari insuccessi (scolastici, sportivi, amichevoli e familiari) e mi dico che deve sapere che in tutto il suo mondo negativo c'è almeno una persona che le stà sempre vicino. Non è "la prima" in niente e di nessuno, non posso negarle l'unica sua certezza.
    Anche stasera l'ho asciata da sola a leggere un testo di geografia; dopo mezzora era ancora al primo rigo che ha poi ridetto in maniera che non si capiva niente.
    Non segna la lezione o lo fà in modo scorretto, i suoi quaderni sono pieni di cancellature e disordinati, non presta attenzione in classe, i suoi calcoli sono ancora sulle dita.
    Le insegnanti sono unite nel dare la colpa a chi non l'ha fermata alle elementari, ma a questo punto mi chiedo quante volte avrebbe dovuto ripetere le classi per essere in pari.
    Loro (ma anche le maestre delle elementari) non capiscono il rifiuto della neuropsichiatra nel darle il sostegno. Io invece non capisco + niente, arrivando anche al punto di pensare di farle interrompere adesso l'anno che ormai è cmq compromesso.
    Nel frattempo però stò guardando con interesse i vostri lavori facilitati a cui attingo a piene mani. perchè, è si vero che non sò che pesci pigliare, ma non posso certo lasciare le cose così come stanno.
    Grazie Leterbuck, buon lavoro a voi tutti

    lorella.m
    Nuovo member
    Nuovo member

    Numero di messaggi : 3
    Data d'iscrizione : 02.02.11

    Torna in alto Andare in basso

    io e mia figlia Empty Re: io e mia figlia

    Messaggio Da chiccapesca Dom Feb 06, 2011 9:46 pm

    buonasera..sono un educatrice che lavora nelle scuole insieme all 'insegnante di sostegno.e non ho figli..per cui non posso nemmeno imaginare quali siano i sentimenti che provi..ma so i sentimenti di tristezza che provo io quando vedo un "mio bambino" che a scuola diventa triste perchè ha ricevuto un brutto voto o perchè i compagni lo scherzano o, peggio ancora, lo considerano invisibile..ma sono bambini..quello che mi indigna di più,e chiedo scusa a tutti quegli insegnanti che non sono così, è vedere che gli insegnanti li ignorano..non sanno di averli in classe, non sanno, dopo anni, il loro nome..non sanno che programmi e che progressi fanno questi bambini..e con quanti sforzi..ma poi sanno bene giudicare e dire che gli hai dato un voto troppo alto..forse ti dirò una cosa opposta a tutti gli altri..ma non lasciare "sola" tua figlia, non se non trovi un ambiente adatto a lei e degli insegnanti/educatori che fanno questo lavoro perchè davvero vogliono bene a questi bambini.
    spero che tu e tua figlia possiate incontrare presto una persona così.
    vi abbraccio,
    cristina

    chiccapesca
    Nuovo member
    Nuovo member

    Numero di messaggi : 4
    Data d'iscrizione : 06.02.11

    Torna in alto Andare in basso

    io e mia figlia Empty Re: io e mia figlia

    Messaggio Da lorella.m Dom Feb 06, 2011 10:25 pm

    Chicca, hai centrato il problema.
    L'unica fortuna di mia figlia è stata quella di avere alle elementari delle maestre FANTASTICHE che si son date da fare al massimo. "Lavoravamo" di strategie insieme, ci consultavamo; quando ritenevo che mia figlia andasse premiata per l'impegno glielo facevo presente, quando invece mi rendevo conto che una strigliata dalla maestra le avrebbe fatto bene glielo dicevo. A volte entravo in classe con loro e la bambina si sentiva "importante". Stò parlando di maestre con una grande sensibilità, dolci e preparate che hanno saputo prendere mia figlia per il verso giusto e portarla ad aprirsi (anche nella postura che prima era a riccio. E lo è di nuovo ora alle medie Crying or Very sad). Ma mi sono chiesta tante volte se questo "buonismo" non abbia avuto come risultato anche (e sottolineo ANCHE) un certo approfitto di mia figlia nel prendere sottogamba i suoi compiti!
    E non l'hanno lasciata sola neanche adesso, son venute addirittura ai colloqui con i professori (cosa, ho poi saputo, che non è stata gradita Evil or Very Mad ).
    Le medie sono un altro mondo. Per lei poi sentirsi chiamare per cognome significa voler mettere le distanze. E quando trovo mille scuse per farle accettare questa "novità" e lei mi risponde "Si mamma hai ragione...ma perchè a qualcuno invece lo chiamano per nome?" rimango senza parole!!!
    Speravamo che l'inizio delle medie fosse un modo per spronarla anche a crescere ma è andata buca.
    Grazie Chicca, grazie!

    lorella.m
    Nuovo member
    Nuovo member

    Numero di messaggi : 3
    Data d'iscrizione : 02.02.11

    Torna in alto Andare in basso

    io e mia figlia Empty Re: io e mia figlia

    Messaggio Da chiccapesca Lun Feb 07, 2011 7:56 pm

    hai ragione..le medie sono davvero un altro mondo..lo sono per me, per noi non "propriamente" professori, che veniamo poco considerati..e lo sono molto di più per i bambini..per la mia esperienza e sempre con le dovute eccezioni, l importante e "passare sapere"..poco importa se questo sapere viene capito da tutti o no..e se per farlo si passa sopra a cose ben più importanti..anch io cerco di tutelare i miei bambini(lavoro anche alle medie) da questo mondo a volte molto arido..ma non ci riesco..e ti assicuro che la pazienza la perdo anch io! e sgrido i miei bambini..non ce la farei a fare altro!! ma c è una grande differza tra sgridare e umiliare qualcuno..sii forte, fallo per tua figlia..renderai più forte anche lei..
    ti abbraccio,
    a presto

    chiccapesca
    Nuovo member
    Nuovo member

    Numero di messaggi : 4
    Data d'iscrizione : 06.02.11

    Torna in alto Andare in basso

    io e mia figlia Empty Re: io e mia figlia

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    Contenuto sponsorizzato


    Torna in alto Andare in basso

    Torna in alto

    - Argomenti simili

     
    Permessi in questa sezione del forum:
    Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.