S.O.S SOSTEGNO

su SOS SOSTEGNO.



Il sito è completamente GRATUITO e accessibile a tutti, iscriviti e unisciti a noi!!!!
Grazie della visita.


Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» compilazione del PEI secondo ICF-CY
Ven Ott 06, 2017 11:11 pm Da Papillon_65

» 2 insegnanti di sostegno sullo stesso ragazzo
Mar Ott 03, 2017 8:03 pm Da alfred2

» concorso nazionale "L'adozione fra i banchi di scuola" - quarta edizione
Dom Set 10, 2017 1:35 pm Da francika

» l' ACCENTO
Mer Ago 23, 2017 5:26 am Da Maestra Gabriella

» analisi logica
Lun Giu 19, 2017 1:00 pm Da moluna

» prove equipollenti
Dom Giu 04, 2017 5:59 pm Da bebeg

» Docenti referenti per l'Adozione cercasi!
Lun Mag 29, 2017 9:05 pm Da francika

» Ciao a tutti
Gio Mag 25, 2017 7:41 pm Da maria pascale

» Esempi di programmazioni per alunni disabili con patologie varie
Dom Apr 30, 2017 8:36 pm Da framon

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Statistiche
Abbiamo 27711 membri registrati
L'ultimo utente registrato è leia-p

I nostri membri hanno inviato un totale di 18530 messaggi in 3247 argomenti

attività in comune con classe

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

attività in comune con classe

Messaggio Da LauraMari il Sab Feb 07, 2015 9:07 pm

Buongiorno,
sono un'insegnante di sostegno. Quest'anno per la prima volta mi è stato affidato un caso molto grave. Si tratta di una ragazza di 13 anni diagnosticata come autistica con grave ritardo mentale. Tale diagnosi non ne spiega il funzionamento però. M. non parla, , non riconosce le immagini, forse non vede bene perchè non riesce a lavorare con immagini ma solo con oggetti e non vede le profondità quando scende le scale. Deambula malissimo, ci sono giorni in cui inciampa da sola perchè cammina introvertendo un piede. E' spesso malata, ha frequenti crisi epilettiche. Non controlla lo stimolo sfinterico. Infila e inserisce nelle scatole di lavoro, l'unico rinforzo è il cibo. E' celiaca e quindi la madre le fa condurre un'alimentazione molto ristretta. A scuola la madre non porta il cibo per diversificare il rinforzo dalla merenda. Volevo calendarizzare e strutturare un'attività insieme ai compagni di classe di almeno due ore a settimana, ma non so proprio cosa farle fare assieme a loro.Per favore qualcuno mi aiuti con delle idee. A parte leggerle delle storie o aiutarla a infilare nelle scatole di lavoro, non mi viene in mente nient'altro. In tanti che hanno lavorato con lei ritengono che non si tratti neppure di autismo. Ma non so se ha un qualche valore la discussione sulla diagnosi. Quando arriverà l'ICF a scuola?
GRazie a chi vorrà aiutarmi
PS: ho partecipato a tre giornate di incontro sulla Globalità dei Linguaggi di Stefania Guerra Lisi . qualcuno conosce questo metodo?

LauraMari
Nuovo member
Nuovo member

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 07.02.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum