S.O.S SOSTEGNO

su SOS SOSTEGNO.



Il sito è completamente GRATUITO e accessibile a tutti, iscriviti e unisciti a noi!!!!
Grazie della visita.


Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» analisi logica
Lun Giu 19, 2017 1:00 pm Da moluna

» prove equipollenti
Dom Giu 04, 2017 5:59 pm Da bebeg

» Docenti referenti per l'Adozione cercasi!
Lun Mag 29, 2017 9:05 pm Da francika

» Ciao a tutti
Gio Mag 25, 2017 7:41 pm Da maria pascale

» Esempi di programmazioni per alunni disabili con patologie varie
Dom Apr 30, 2017 8:36 pm Da framon

» L'adozione fra i banchi di scuola- MUDEC 7 maggio 2017
Sab Apr 29, 2017 2:03 pm Da francika

» Alunni Ipovedenti e Ciechi
Mer Apr 12, 2017 5:20 pm Da Maestra Gabriella

» richiesta aula per attività laboratoriali
Gio Gen 19, 2017 3:02 pm Da gnola

» MAPPE : GEOGRAFIA
Dom Dic 11, 2016 7:54 am Da ivana debernardis

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Calendario Calendario

Statistiche
Abbiamo 27711 membri registrati
L'ultimo utente registrato è leia-p

I nostri membri hanno inviato un totale di 18526 messaggi in 3244 argomenti

Trento, 11 e 12 marzo 2011 : LE DIFFICOLTà IN MATEMATICA" (convegno Erickson)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Trento, 11 e 12 marzo 2011 : LE DIFFICOLTà IN MATEMATICA" (convegno Erickson)

Messaggio Da Maestra Gabriella il Ven Gen 14, 2011 7:22 pm

CONVEGNO
Le difficoltà in matematica





Ricerca scientifica ed esperienza educativo-didattica nell’ambito delle difficoltà matematiche
Trento, 11 e 12 marzo 2011

Le
difficoltà in matematica costituiscono un ambito di forte interesse per
la scuola, i genitori e per tutti coloro che si interessano alla
psicopatologia dell’apprendimento.
Momenti di confronto, come quello
offerto da questo Convegno, sono quindi preziose occasioni di incontro
nelle quali ricerca scientifica ed esperienze in ambito
educativo-didattico «dialogano insieme» per arricchirsi reciprocamente
delle specifiche conoscenze maturate nei diversi contesti.
Le
relazioni della sessione plenaria e le proposte offerte dai workshop di
approfondimento, intendono quindi collocarsi proprio in questa
prospettiva, fornendo ai partecipanti - grazie al prezioso contributo e
all’esperienza dei relatori - l’occasione per approfondire le proprie
conoscenze in merito all’individuazione e all’intervento nelle
difficoltà matematiche.


Plenaria 11 marzo 14.00-18.00

Le difficoltà di calcolo e la discalculia evolutiva
Daniela Lucangeli (Università di Padova)

La didattica della matematica
Bruno D’Amore (Università di Bologna)


Nella
giornata di sabato ogni partecipante avrà la possibilità di frequentare
2 workshop di approfondimento, uno dalle 9.00 alle 12.00 e uno dalle
13.00 alle 16.00

Workshop 12 marzo 9.00-12.00

Dalla ricerca scientifica

1. L’intelligenza numerica: abilità cognitive e metacognitive nella costruzione della conoscenza numerica
Silvana Poli (Università di Padova); Carla Bertolli (Psicologa e insegnante di scuola secondaria di primo grado, Padova)
La
ricerca psicologica ha dimostrato che nasciamo predisposti
all’intelligenza numerica tanto quanto all’intelligenza verbale. E’
quindi importante che la scuola aiuti a sviluppare anche questo tipo di
intelligenza. In questa prospettiva, il workshop illustrerà ai
partecipanti le strategie didattiche necessarie a potenziare i processi
cognitivi e metacognitivi specifici che stanno alla base della
conoscenza numerica e del calcolo (scuola dell’infanzia, primaria e
secondaria di primo grado), in linea con quanto suggerito dalla ricerca
psicoeducativa più recente nell’ambito dell’apprendimento.

2. L’insegnamento/apprendimento della matematica
Silvia Sbaragli (Università di Bologna)
Sulla
spinta della ricerca, le didattiche disciplinari hanno assunto, in
questi ultimi anni, un’autonomia sempre maggiore; forse la didattica
della matematica è quella che ha avuto più successo, grazie a continui
scambi internazionali di risultati di ricerca che hanno portato a un
vocabolario condiviso, fino a configurarsi come nuova disciplina a sé
stante, del tutto autonoma e coerente. Alla luce di tutto questo,
durante il workshop ci si concentrerà in particolare sul confronto delle
varie proposte didattiche esistenti per l’insegnamento/apprendimento
della matematica.

3. Discalculia Test e Trainer: valutazione delle abilità e attività di potenziamento/recupero delle difficoltà di calcolo
Adriana Molin (Università di Padova)
Dopo
un’introduzione al progetto Discalculia test - Discalculia trainer e
dopo aver illustrato il modello teorico di Dopo un’introduzione al
progetto Discalculia test - Discalculia trainer e dopo aver illustrato
il modello teorico di riferimento basato sui risultati della ricerca
scientifica più recente, verrà presentato il test informatizzato per la
valutazione delle abilità di calcolo con prove specifiche riguardanti le
seguenti aree: senso del numero, linea dei numeri, fatti numerici,
dettato di numeri, calcolo a mente. Successivamente verrà presentato
anche il programma complementare che riguarda il potenziamento e il
recupero delle abilità di base necessarie per imparare a calcolare.

Workshop 12 marzo 13.00-16.00

Dall’esperienza educativo-didattica

4 Il metodo analogico intuitivo per l’apprendimento della matematica
Camillo Bortolato (Psicopedagogista, insegnante, Treviso)
Il
workshop intende presentare un metodo particolarmente innovativo ma già
ampiamente applicato con successo nell’ambito dell’apprendimento della
matematica. Il metodo analogico intuitivo parte infatti dall’assunto di
valorizzare
le potenzialità degli alunni promuovendo un
apprendimento diretto, immediato, senza mediazione concettuale. Mira a
sviluppare una struttura di riferimenti ordinati che funzioni nella
mente dell’alunno come una carta geografica per orientarsi nel calcolo,
una struttura semplice, regolare e replicabile in tutte le dimensioni e
che permetta all’alunno di riconoscere quantità anche elevate in modo
istantaneo. La proposta, che verrà presentata in questo workshop con un
taglio estremamente operativo, si avvale sul piano didattico di
strumenti differenziati volti alla conoscenza dei numeri, come «La linea
del 20», «La linea del 100» e «La linea del 1000».

5 Strumenti per lo sviluppo delle competenze aritmetiche
Andrea Biancardi (Università di Bologna)
Durante
il workshop verranno presentati programmi specifici volti a sviluppare
le competenze aritmetiche basilari in presenza di discalculia evolutiva e
per superare - con attività riabilitative/di potenziamento in forma di
gioco - le difficoltà nell’apprendimento del numero e del calcolo.
L’apprendimento e le abilità di transcodifica vengono quindi favorite
attraverso la componente ludica e lo sviluppo di strategie mirate che
permettono di automatizzare le sequenze e i passaggi cognitivi necessari
per il calcolo.

6 Potenziamento del problem solving matematico: strategie metacognitive e processi di autovalutazione
Chiara De Candia (Psicologa, Treviso)
Dopo
una breve introduzione teorica sul problem solving matematico, verrà
presentato il programma «Risolvere problemi in 6 mosse» che si propone
come materiale di intervento per il potenziamento delle abilità di
soluzione dei problemi matematici. L’utilizzo è inteso all’interno di un
percorso che veda il primo passaggio nell’individuazione delle
difficoltà e nella rilevazione dei profili specifici che guideranno poi
la progettazione dell’intervento. Il programma è articolato in due
parti: nella prima vengono proposti dei problemi in cui viene esercitato
l’intero flusso delle componenti e nella seconda vengono proposte delle
esercitazioni sulle singole aree (comprensione, rappresentazione,
categorizzazione, piano di soluzione, svolgimento e autovalutazione).
Durante
il workshop verrà illustrata la struttura del programma attraverso la
visione delle attività proposte con esemplificazione dell’utilizzo che
se ne può fare sia nell’intervento in classe che nel caso singolo.

7. Piegare per spiegare: la geometria con la carta
Mario Perona (Insegnante, Padova) e Eugenia Pellizzari (Insegnante, Vicenza)
Durante
il workshop verrà presentato un originale percorso operativo basato
sulla piegatura della carta per evolvere e potenziare la cognizione
geometrica e il riconoscimento delle forme nei bambini della scuola
primaria, stimolando la loro curiosità e creatività. Dopo
un’introduzione teorica sugli aspetti cognitivi, che affronterà le fasi
di sviluppo delle abilità di rappresentazione delle figure e delle
relazioni spaziali, verranno presentate alcune semplici attività,
raggruppate in base ai processi implicati nel riconoscimento delle
figure piane: denominare, confrontare, classificare, comporre/scomporre e
riconoscere le prime figure piane (triangoli, rettangoli, rombi e
quadrati).

8 Le prove Invalsi di matematica, uno strumento a disposizione del docente
Giorgio Bolondi e Martha Isabel Fandiño Pinilla (Università di Bologna)
La
Prova Nazionale affidata all’Invalsi si sta rivelando sempre di più un
elemento di notevole impatto sul sistema scolastico italiano.
Osteggiata, talvolta rifiutata, temuta - il più delle volte senza essere
realmente conosciuta - sta comunque guadagnando autorevolezza e riceve
apprezzamenti anche da molti settori della scuola che, inizialmente,
l’avevano accolta con molta diffidenza. È molto importante conoscerne le
caratteristiche per poterla utilizzare come strumento di miglioramento:
tutti noi vogliamo migliorare i risultati del nostro lavoro con i
ragazzi, vogliamo offrire loro percorsi di formazione sempre più
efficaci e adeguati, soprattutto in un’area - la matematica - che tutti
gli indicatori segnalano come critica. Questo processo di miglioramento
non è possibile se l’insegnante, per primo, non coglie tutte le
opportunità per conoscere la situazione reale, acquisire consapevolezza
delle caratteristiche specifiche dei processi e dei percorsi di
insegnamento e apprendimento che si realizzano nelle sue classi,
confrontare la propria realtà con altre situazioni, simili e vicini, o
diverse e lontane. Il workshop si propone di esaminare come i diversi
materiali relativi alle prove Invalsi (il quadro di riferimento, le
prove rilasciate, i rapporti con i risultati, le analisi didattiche)
possono essere utilizzati dagli insegnanti per acquisire consapevolezza
delle caratteristiche del proprio insegnamento, interpretare alcuni dei
più diffusi fenomeni di difficoltà degli alunni, costruire efficaci
azioni d’aula.


Informazioni

Metodologia
Il
Convegno prevede 10 ore di formazione, si articola in una sessione
plenaria che si terrà venerdì 11 marzo dalle 14.00 alle 18.00 e in 8
workshop di approfondimento che si svolgeranno in parallelo sabato 12
marzo: 3 dalle 9.00 alle 12.00 e 5 dalle 13.00 alle 16.00. Ogni
partecipante avrà la possibilità di frequentare 2 workshop, uno dalle
9.00 alle 12.00 e uno dalle 13.00 alle 16.00.

Orario
Venerdì 11 marzo: dalle 14.00 alle18.00
Sabato 12 marzo: dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 16.00

Sede
Centro Studi Erickson, Via del Pioppeto 24, fraz. Gardolo - 38121 TRENTO

Attestato
Al termine del modulo verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Accreditamento ECM
È
stato richiesto l’accreditamento ECM per le figure di Psicologo,
Medico, Logopedista, Educatore professionale, Terapista della neuro e
psicomotricità dell’età evolutiva.

Costo
Il costo del Convegno è di € 180,00 + IVA 20% (per iscrizioni individuali), € 210,00 + IVA 20% (per enti o istituzioni).
In caso di rinuncia la quota non è rimborsabile.

Iscrizioni
Inviare, possibilmente via fax, al Centro Studi Erickson (0461 956733), la richiesta di iscrizione, allegando la fotocopia della ricevuta del versamento della quota di iscrizione.

Centro Studi Erickson
Via del Pioppeto 24
Fraz. Gardolo - 38121 Trento
Tel. 0461 950747 - Fax 0461 956733
E-mail: formazione@erickson.it



http://www.erickson.it/erickson/content.do?id=1970&cat_id=352#
avatar
Maestra Gabriella
Fondatore e Admin

Numero di messaggi : 6786
Data d'iscrizione : 20.11.08
Età : 41

Vedi il profilo dell'utente http://sostegno.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum