S.O.S SOSTEGNO

su SOS SOSTEGNO.



Il sito è completamente GRATUITO e accessibile a tutti, iscriviti e unisciti a noi!!!!
Grazie della visita.


Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Consiglio
Mer Mar 13, 2019 6:32 pm Da Mary90

» LE EQUIVALENZE
Ven Mar 08, 2019 5:33 pm Da renny

» Encefalopatia epilettogena infanzia/primaria: indicazioni didattiche, link e stesura del PEI
Ven Feb 15, 2019 5:29 pm Da Stefania.mangoni

» Ho bisogno di voi!
Gio Feb 14, 2019 11:10 am Da Roberta Tony Spinella

» La Tetraparesi, La Tetraparesi spastico-distonica
Dom Feb 10, 2019 2:00 pm Da Maria Pia Di Paola

» ALUNNO DI 4 ANNI CON LIEVE RITARDO GLOBALE DELLO SVILUPPO
Lun Feb 04, 2019 12:06 pm Da rosetana

» iscrizione scuola secondaria secondo grado
Dom Feb 03, 2019 1:51 pm Da Meri Meri

» Nuova iscritta
Mer Gen 30, 2019 6:10 pm Da deborah.scaringella

» buonasera e grazie
Dom Gen 20, 2019 5:54 pm Da alessandra.o

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Marzo 2019
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Statistiche
Abbiamo 28514 membri registrati
L'ultimo utente registrato è tekki

I nostri membri hanno inviato un totale di 18558 messaggi in 3263 argomenti

tre diversi casi di alunni disabili nella stessa scuola; interventi progettuali

Andare in basso

tre diversi casi di alunni disabili nella stessa scuola; interventi progettuali

Messaggio Da kucy1 il Sab Nov 29, 2008 5:53 pm

esperienza Gold Indire

L’esperienza descritta ha interessato 3 alunni disabili iscritti in classi diverse: Daniele - classe I, Giovanni – classe IV e Sara – classe V
Daniele ha 7 anni, con diagnosi di autismo, non parla, ma è curioso e veloce. Gli piace toccare, rovesciare, schiacciare, prendere e buttare: va aiutato ad ordinare le azioni, con sequenze ordinate.

Giovanni ha 10 anni con diagnosi di autismo. Esegue per imitazione alcune azioni; non parla e non comprende il linguaggio verbale; ha una grande abilità: associa figure uguali. Comunica con le immagini, indicando nel suo libretto di comunicazione ciò che desidera e comprende quanto gli viene richiesto: va aiutato a svolgere quello che sta facendo aumentando gradualmente l’attenzione.

Sara, una bambina di 13 anni, con diagnosi di ritardo mentale grave, è socievole e responsabile: le si può affidare un incarico. Ha una buona comprensione del linguaggio semplice, non sempre struttura correttamente le frasi: va aiutata ad organizzare le informazioni e a raccontarle, strutturando frasi con nessi logici e temporali .

Si è pensato quindi di progettare un laboratorio in cui fossero protagonista le mani:
mani che eseguono e raccontano (Sara)
mani che controllano l’uso degli oggetti (Giovanni)
mani che creano e non distruggono (Daniele)
......................

http://gold.indire.it/datafiles/BDP-GOLD00000000001E533D/DESCRIZIONE%20DELL1.doc

kucy1
Millenium member
Millenium member

Numero di messaggi : 576
Data d'iscrizione : 25.11.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum