S.O.S SOSTEGNO

su SOS SOSTEGNO.



Il sito è completamente GRATUITO e accessibile a tutti, iscriviti e unisciti a noi!!!!
Grazie della visita.


Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Pluriminorazione
Mar Ott 17, 2017 6:25 pm Da artaudisse

» compilazione del PEI secondo ICF-CY
Ven Ott 06, 2017 11:11 pm Da Papillon_65

» 2 insegnanti di sostegno sullo stesso ragazzo
Mar Ott 03, 2017 8:03 pm Da alfred2

» concorso nazionale "L'adozione fra i banchi di scuola" - quarta edizione
Dom Set 10, 2017 1:35 pm Da francika

» l' ACCENTO
Mer Ago 23, 2017 5:26 am Da Maestra Gabriella

» analisi logica
Lun Giu 19, 2017 1:00 pm Da moluna

» prove equipollenti
Dom Giu 04, 2017 5:59 pm Da bebeg

» Docenti referenti per l'Adozione cercasi!
Lun Mag 29, 2017 9:05 pm Da francika

» Ciao a tutti
Gio Mag 25, 2017 7:41 pm Da maria pascale

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Statistiche
Abbiamo 27711 membri registrati
L'ultimo utente registrato è leia-p

I nostri membri hanno inviato un totale di 18531 messaggi in 3248 argomenti

La composizione delle classi e i posti di sostegno

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La composizione delle classi e i posti di sostegno

Messaggio Da Maestra Gabriella il Sab Giu 13, 2009 6:21 pm

da una mail ricevuta da un gruppo di FB LAUREANDI E LAUREATI IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA:

Va letta con attenzione una recente Circolare prodotta dal Ministero dell'Istruzione, che contiene disposizioni riguardanti sia il numero massimo di alunni in una classe scolastica ove siano presenti studenti con disabilità, sia i posti di sostegno. E alle ambiguità che permangono sui rischi di classi sovraffollate, le famiglie potrebbero presumibilmente rispondere appellandosi anche alle leggi sulla sicurezza In attesa dell'emanazione del Regolamento sulla Riorganizzazione della Rete Scolastica, il Ministero dell'Istruzione ha diramato la Circolare n. 38/09 che trasmette il Decreto Interministeriale sugli organici del personale docente per l'anno scolastico 2009-2010.
Tale Circolare comunica che l'emanando Regolamento abrogherà il Decreto Ministeriale 331/98, concernente tra l'altro il numero massimo di alunni nelle classi in cui sono presenti studenti con disabilità. A tal proposito, per altro, si fa presente che le disposizioni di tale Decreto e del Decreto Ministeriale 141/99 continueranno ad essere applicate - limitatamente all'anno scolastico 2009-2010 - per le scuole inserite nel piano di riqualificazione edilizia (si veda a pagina 2 della Circolare).

Si ricorda poi che continueranno ad essere applicate anche «le disposizioni relative alle limitate dimensioni delle aule» e cioè:
- Il Decreto Ministeriale del 18 dicembre 1975 (Norme tecniche aggiornate relative all’edilizia scolastica, ivi compresi gli indici minimi di funzionalità didattica, edilizia ed urbanistica da osservarsi nella esecuzione di opere di edilizia scolastica) che fissa la cosiddetta "densità di affollamento" in metri quadri netti per alunno, pari a 1,96 nelle scuole secondarie di secondo grado e a 1,80 negli ordini precedenti.
- Il Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) 37/98, articolo 6 e il Decreto Ministeriale del 4 maggio 1998, articolo 5, per le deroghe ai parametri di "densità di affollamento".
- Il Decreto Ministeriale del 26 agosto 1992, articolo 5 (Norme di prevenzione incendi per l’edilizia scolastica).
- Il Testo Unico sulla Sicurezza, come da Decreto Legislativo 81/08.

Sempre la Circolare 38/09 (pagina 16) anticipa i contenuti dell'articolo 5, comma 2 dell'emanando Regolamento citato inizialmente, raccomandando «la massima attenzione nella costituzione delle classi con alunni disabili, nel senso di limitare, per quanto possibile, in presenza di grave disabilità, la formazione delle stesse con più di 20 alunni».

Posti di sostegno
Quanto ai posti di sostegno, la Circolare 38 rinvia alla Tabella E, colonna C, allegata al Decreto Interministeriale, precisando che per l'anno scolastico 2009-2010 i posti di sostegno tra organico di diritto e organico di fatto saranno pari a quelli dell'anno precedente, e cioè 90.469, e comunque con un rapporto medio nazionale non superiore a un insegnante ogni due alunni certificati.
Dal momento che la normativa impone ai Dirigenti Scolastici Regionali e alle singole scuole di rispettare l'organico trasmesso dal Ministero in allegato al Decreto Interministeriale, la Circolare richiama a pagina 16 la norma relativa alla "responsabilità dirigenziale", secondo cui essi sono direttamente e personalmente responsabili di eventuali aggravi di spese per il mancato rispetto dei princìpi contenuti nel Decreto stesso e delle tabelle ad esso allegate.

Osservazioni
La Circolare 38/09 merita molta attenzione poiché indica alcune garanzie per il diritto allo studio degli alunni con disabilità (ore di sostegno, anche aggiuntive; venti alunni, di regola, come numero massimo per classe).
E tuttavia il riferimento conclusivo alla responsabilità contabile dirigenziale - che può comportare anche l'esonero dall'incarico dirigenziale per mancato raggiungimento degli obiettivi di non aumento della spesa pubblica - può creare dei problemi per gli alunni con disabilità. Infatti, il numero massimo di alunni per classe non ha un valore assoluto, ma "di regola", ed è quindi derogabile. Inoltre, la Circolare raccomanda che tale numero non venga superato solo in presenza di alunni certificati con grave disabilità. Infine, l'emanando Regolamento (articolo 5, comma 2) non fissa - come invece faceva il Decreto Ministeriale 141/99 - il numero massimo di alunni con disabilità presenti nella stessa classe.
Ove quindi non intervengano i chiarimenti più volte richiesti dalle associazioni, soprattutto su quest'ultimo punto, è da ritenere che per evitare il sovraffollamento delle classi, le associazioni stesse e le famiglie possano appellarsi alle norme sui limiti di "densità di affollamento" previsti dalle leggi sulla sicurezza sopracitate e richiamate dalla stessa Circolare. Ciò significa che in casi di sovraffollamento rispetto al tetto massimo di venti alunni per classe e comunque al numero dei metri quadri rapportato a quello degli alunni, le famiglie potrebbero ricorrere in tribunale con provvedimento di urgenza per ottenere la riduzione del numero di alunni proprio per motivi di sicurezza.

PER LEGGERE LA CIRCOLARE 38/09
http://www.edscuola.it/archivio/norme/circolari/cm_org0910.pdf
avatar
Maestra Gabriella
Fondatore e Admin

Numero di messaggi : 6787
Data d'iscrizione : 20.11.08
Età : 41

Vedi il profilo dell'utente http://sostegno.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La composizione delle classi e i posti di sostegno

Messaggio Da chica il Sab Giu 13, 2009 7:01 pm

Scusate, sapete dirmi se il limite massimo con alunno diversamente abile è 20 bambini anche in una sezione i scuola dell'infanzia?Da quel che o capito il nostro Dirigente ha parlato di 25
Grazie

chica
Advanced Member
Advanced Member

Numero di messaggi : 143
Data d'iscrizione : 17.05.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La composizione delle classi e i posti di sostegno

Messaggio Da Maestra Gabriella il Sab Giu 13, 2009 7:24 pm

DAL SITO DELL'ANIEF:

Poche immissioni in ruolo e tanti licenziamenti

E’ finita con la solita boutade estiva il roboante annunciato incontro sul precariato tra il MIUR e le Organizzazioni sindacali rappresentative in scadenza di mandato
.
L’Amministrazione ripete di stare ancora aspettando il beneplacito del MEF per l’autorizzazione delle 20.000 immissioni in ruolo e annuncia di aver incontrato l’INPS in merito al gravoso problema degli assegni di disoccupazione, ribadendo la disponibilità ad aprire un tavolo specifico sul precariato (non più a livello governativo, ovvero della Presidenza del Consiglio dei Ministri) e subito la maggior parte dei Sindacati esulta, rivendicando i risultati. Ma di che cosa poi, non si sa, poche immissioni in ruolo e molti licenziamenti!
Il MIUR dovrebbe autorizzare 75.000 immissioni in ruolo di personale docente mentre, se va bene, ne autorizza 20.000 (di cui 7.000 di sostegno), violando la legge 296/06, ragion per cui saremo costretti a ricorrere.
Il MIUR conferma i 20.000 tagli alle supplenze annuale senza fare alcun accenno alla roboante continuità didattica invocata da alcuni Sindacati che è uno specchio per le allodole perché non è mai stata percorribile; se no, non si capisce perché tutti i precari che negli anni passati hanno avuto per una sola volta la nomina annuale non debbano aver riconosciuto lo stesso diritto alla nomina giuridica per gli anni successivi (forse l‘anno fortunato dipende dall‘anno horribilis dei tagli? E i tagli degli anni passati?)
Né il MIUR ha accennato ad aumenti dell’assegno di disoccupazione ma degli assegni, tanto che la retribuzione per i mesi prossimi di disoccupazione sarà uguale a prima, sempre se ci sarà. Se ci saranno 20.000 supplenti annuali in meno, infatti, è giusto che il MIUR avverta l’INPS indebitata di trovare le potenziali risorse per coprire una nuova massa di disoccupati di 20.000 unità. Altro che aumenti, se no, non avrebbero fatti i tagli, pardon, la razionalizzazione nella Scuola, i cui primi effetti si faranno sentire nella finanza pubblica dal prossimo settembre.
Sul contenzioso in atto, risultato della lunga e proficua contrattazione avuta tra Sindacati e MIUR nei mesi precedenti del 2009 prima dell‘emanazione del DM 42/09 (ricordiamo, emanato, su richiesta di alcuni, senza alcun riguardo alle sentenze ottenute dall‘ANIEF e quindi contra legem), soltanto un breve accenno da qualcuno e un auspicio che il MIUR se ne assuma la responsabilità politica. Ma perché in questo Paese si è sempre bravi a lanciare le pietre e nascondere le mani, salvo poi accusare un’Amministrazione dove nessuno paga?
In conclusione, giova ricordare che:
- soltanto l’ANIEF da due anni ribadisce il pieno diritto alla mobilità dei precari perché, se no, dal 2001 al 2009 si sarebbero dovute creare esisterebbero ben 1o code per provincia (uno per ogni aggiornamento dopo le 5 del 2001) e si sarebbe stati valutati con il solo punteggio dell’anno di inserimento senza alcun cambiamento nella tabella di valutazione come per le graduatorie di merito
- soltanto l’ANIEF riesce a garantire ai propri iscritti con i ricorsi il diritto alla mobilità aumentando le possibilità di ottenere immissioni in ruolo e supplenze annuali
- soltanto l’ANIEF ritiene doveroso senza se e senza ma immettere in ruolo 75.000 docenti coprendo tutti i posti in organico di fatto, caso unico in Europa, come ha chiesto in Parlamento
- soltanto l’ANIEF si è presentata per prima in Parlamento da sola un anno fa in audizione al Senato con una dura puntuale analisi degli 87.000 tagli
- l’ANIEF da tempo chiede il riconoscimento dell’inserimento nelle GaE degli iscritti al primo anno nel 2008-2009 dei corsi presso AFAM, Accademie, Conservatori, tanto da promuovere un ricorso al Tar Lazio
- soltanto l’ANIEF ha espresso il suo favore per la valutazione degli anni di servizio maturati dai docenti non abilitati all’atto della selezione per l’anno di tirocinio attivo.
Il resto è solo il canovaccio di una commedia all’italiana che si è trasformata chiaramente in una farsa.
Per questo difendiamo il rinnovo delle elezioni delle RSU alla loro naturale scadenza di dicembre, per non tradire la volontà dei lavoratori della conoscenza, per non derogare contra legem la rappresentatività nel prossimo triennio, per far scegliere ai docenti i loro rappresentanti sindacali, per rendere una buona volta l’uomo faber fortunae suae.
13 giugn0 2009
avatar
Maestra Gabriella
Fondatore e Admin

Numero di messaggi : 6787
Data d'iscrizione : 20.11.08
Età : 41

Vedi il profilo dell'utente http://sostegno.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La composizione delle classi e i posti di sostegno

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum