S.O.S SOSTEGNO

su SOS SOSTEGNO.



Il sito è completamente GRATUITO e accessibile a tutti, iscriviti e unisciti a noi!!!!
Grazie della visita.


Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» PEI gravi problemi di linguaggio Prima elementare
Sab Nov 18, 2017 7:01 pm Da framon

» Pluriminorazione
Mar Ott 17, 2017 6:25 pm Da artaudisse

» compilazione del PEI secondo ICF-CY
Ven Ott 06, 2017 11:11 pm Da Papillon_65

» 2 insegnanti di sostegno sullo stesso ragazzo
Mar Ott 03, 2017 8:03 pm Da alfred2

» concorso nazionale "L'adozione fra i banchi di scuola" - quarta edizione
Dom Set 10, 2017 1:35 pm Da francika

» l' ACCENTO
Mer Ago 23, 2017 5:26 am Da Maestra Gabriella

» analisi logica
Lun Giu 19, 2017 1:00 pm Da moluna

» prove equipollenti
Dom Giu 04, 2017 5:59 pm Da bebeg

» Docenti referenti per l'Adozione cercasi!
Lun Mag 29, 2017 9:05 pm Da francika

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Statistiche
Abbiamo 27711 membri registrati
L'ultimo utente registrato è leia-p

I nostri membri hanno inviato un totale di 18532 messaggi in 3249 argomenti

Autismo. Prospettive di vita e di scuola

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Autismo. Prospettive di vita e di scuola

Messaggio Da mborghese il Mer Gen 05, 2011 12:01 am

Questa mattina ho incontrato L., anni 14, ex autistico, e la sua mamma.
L. frequenta la terza media, e l'argomento del nostro colloquio odierno era la scelta della scuola superiore. Abbiamo optato per il liceo artistico, ma questa è proprio l'ultima componente del discorso, in ordine di importanza. Inevitabile è stato infatti ritornare con i ricordi a undici anni fa, quando L. aveva 3 anni, e con la diagnosi di autismo appena emessa, ci accingevamo ad intraprendere un cammino che ci ha portato fin qui, a discutere quale liceo scegliere!
Non credo ci sia bisogno di commenti...
Massimo Borghese
avatar
mborghese
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 229
Data d'iscrizione : 13.10.09
Età : 60
Località : Napoli Milano Verona Ginevra

Vedi il profilo dell'utente http://www.massimoborghese.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autismo. Prospettive di vita e di scuola

Messaggio Da mborghese il Ven Giu 17, 2011 7:55 pm

Sms inviatomi oggi da L.:
"Massimo, sto facendo gli esami e penso che non è molto difficile. Oggi ho fatto il compito di matematica e mi è andato bene".
Massimo Borghese
avatar
mborghese
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 229
Data d'iscrizione : 13.10.09
Età : 60
Località : Napoli Milano Verona Ginevra

Vedi il profilo dell'utente http://www.massimoborghese.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autismo. Prospettive di vita e di scuola

Messaggio Da mborghese il Mar Set 13, 2011 10:59 pm

avatar
mborghese
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 229
Data d'iscrizione : 13.10.09
Età : 60
Località : Napoli Milano Verona Ginevra

Vedi il profilo dell'utente http://www.massimoborghese.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autismo. Prospettive di vita e di scuola

Messaggio Da dea66 il Sab Set 17, 2011 3:59 pm

Che bella storia...mi piacerebbe avere qualche indicazione visto che seguo un ragazzo autistico di 18 anni che frequenta il terzo anno di una scuola professionale.
Saluti
Dea

dea66
Nuovo member
Nuovo member

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 15.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autismo. Prospettive di vita e di scuola

Messaggio Da mborghese il Sab Set 17, 2011 9:39 pm

Indicazione in che senso?
Mi fa piacere poter essere utile, vorrei sapere però in che modo posso esserlo più specificamente.
Massimo Borghese
avatar
mborghese
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 229
Data d'iscrizione : 13.10.09
Età : 60
Località : Napoli Milano Verona Ginevra

Vedi il profilo dell'utente http://www.massimoborghese.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autismo. Prospettive di vita e di scuola

Messaggio Da mborghese il Lun Ott 17, 2011 9:50 pm

Oggi, a Napoli, ho incontrato in visita di controllo, i gemelli L. e S. di anni otto e mezzo, che avevano ricevuto a tre anni la diagnosi di autismo.
Frequentano la terza elementare, e con dovizia di particolari mi hanno raccontato (in due momenti separati) come hanno trascorso la giornata di ieri. Mi hanno inoltre mostrato i quaderni di scuola, in cui erano visibili esercizi ben eseguiti come normalmente riscontrabile in uno scolaro di terza elementare.
Difetti residui: L. quando parla utilizza in modo improprio passato prossimo, passato remoto e presente. Non sempre li pone correttamente.
S. oltre ad avere lo stesso problema del fratello, a volte presenta un po' di disfluenza (lieve balbuzie), e quando ha dovuto parlare del significato della Messa della domenica, è stato un po' più vago nella descrizione rispetto al gemello.
Considerazioni conclusive:
Complimenti alle nostre terapiste ed alla famiglia (soprattutto alla mamma) di questi due splendidi bambini. Firmerei e darei qualsiasi cosa perchè tutti i bambini diagnosticati come autistici a tre anni, a otto e mezzo diventassero come L. e come S.
P.S. Dedicato agli scettici di ruolo e di turno che dicono che non si può uscire dall'autismo, o che chi diventa così non poteva essere autistico: i bambini e la mamma di cui ho parlato sono presso il nostro centro, e quindi perfettamente visibili e intervistabili; e sono anche visibili le documentazioni attestanti il loro pregresso autismo.

Massimo Borghese
avatar
mborghese
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 229
Data d'iscrizione : 13.10.09
Età : 60
Località : Napoli Milano Verona Ginevra

Vedi il profilo dell'utente http://www.massimoborghese.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autismo. Prospettive di vita e di scuola

Messaggio Da mborghese il Dom Dic 25, 2011 11:46 pm

Non è con intenzione autocelebrativa che ricopio in questo forum un sms che mi è giunto pochi minuti fa; ma piuttosto per offrire a chi può averne bisogno, uno spunto di riflessione ottimistica se in questi momenti sta vivendo l'angoscia di aver ricevuto una diagnosi di autismo per il proprio figlio:

"Sono il papà di ... e anche lui le fa gli auguri. E' diventato un bambino meraviglioso. Stiamo vivendo il Natale più bello di questi ultimi anni e spero che altri facciano i suoi progressi. Grazie a lei, dottore, che non si è mai tirato indietro e ci ha sempre creduto. Grazie con tutto il cuore da tutta la famiglia e di nuovo tanti auguri".
Segue firma del genitore mittente dell'sms.

Massimo Borghese
avatar
mborghese
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 229
Data d'iscrizione : 13.10.09
Età : 60
Località : Napoli Milano Verona Ginevra

Vedi il profilo dell'utente http://www.massimoborghese.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autismo. Prospettive di vita e di scuola

Messaggio Da mborghese il Dom Ott 14, 2012 6:47 pm

Il primo commento a caldo dopo l'inizio dell'edizione 2012-2013 del corso di formazione aggiornamento su AUTISMO E ALTRE COMUNICOPATIE DELL'ETA' EVOLUTIVA, vorrei dedicarlo all'impressione scaturita dal vedere contemporaneamente in sala i genitori di un bambino cui fu diagnosticato l'autismo tredici anni fa, e che ora è un sedicenne che frequenta il secondo anno di scuola superiore; e la mamma di una bimba autistica che non ha ancora compiuto tre anni. Mentre li guardavo, pensavo di avere davanti ai miei occhi il passato, il presente e il futuro dell'autismo. Ma per futuro dell'autismo non intendo solo ciò che può riguardare la bambina di due anni e mezzo, bensì anche il ragazzo, i cui genitori mi sottoponevano il tema della sessualità, delle materie scolastiche in cui riesce meglio e quelle in cui ha bisogno di maggiori aiuti, delle sue uscite da solo, degli sport che pratica... Il futuro dell'autismo è un capitolo sempre aperto, ma che ora è pieno di speranze, di risultati concreti, di manifestazioni reali di recupero, di aspettative di genitori finalmente sorridenti.
Un corso serve anche a questo. Mettere a confronto genitori di piccoli autistici e genitori di ragazzi che dell'autismo hanno vissuto la parte peggiore, gli anni bui, gli anni delle lacrime, e che ora sorridono, e che finalmente possono trasmettere con quel sorriso, tante speranze ad altri papà ed altre mamme che ora attraversano tutte le incertezze e le paure dei primi anni di autismo dei propri figli.
Massimo Borghese
avatar
mborghese
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 229
Data d'iscrizione : 13.10.09
Età : 60
Località : Napoli Milano Verona Ginevra

Vedi il profilo dell'utente http://www.massimoborghese.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autismo. Prospettive di vita e di scuola

Messaggio Da mborghese il Sab Giu 14, 2014 11:28 pm

Sms inviatomi dalla mamma di un ex autistico di diciotto anni, studente del penultimo anno di liceo:
"Sempre più verso la sana normalità... Mio figlio ha avuto un debito in fisica. Normalmente incazzati! Baci".
Ovviamente ho omesso il nome del ragazzo e la firma della madre. Ma come sono contento di vedere situazioni di normalità in ragazzi che nell'infanzia furono diagnosticati autistici, e dopo tanto lavoro e terapie ben condotte, sono venuti fuori da quella situazione!
avatar
mborghese
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 229
Data d'iscrizione : 13.10.09
Età : 60
Località : Napoli Milano Verona Ginevra

Vedi il profilo dell'utente http://www.massimoborghese.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autismo. Prospettive di vita e di scuola

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum