S.O.S SOSTEGNO

su SOS SOSTEGNO.



Il sito è completamente GRATUITO e accessibile a tutti, iscriviti e unisciti a noi!!!!
Grazie della visita.


Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» PEI gravi problemi di linguaggio Prima elementare
Sab Nov 18, 2017 7:01 pm Da framon

» Pluriminorazione
Mar Ott 17, 2017 6:25 pm Da artaudisse

» compilazione del PEI secondo ICF-CY
Ven Ott 06, 2017 11:11 pm Da Papillon_65

» 2 insegnanti di sostegno sullo stesso ragazzo
Mar Ott 03, 2017 8:03 pm Da alfred2

» concorso nazionale "L'adozione fra i banchi di scuola" - quarta edizione
Dom Set 10, 2017 1:35 pm Da francika

» l' ACCENTO
Mer Ago 23, 2017 5:26 am Da Maestra Gabriella

» analisi logica
Lun Giu 19, 2017 1:00 pm Da moluna

» prove equipollenti
Dom Giu 04, 2017 5:59 pm Da bebeg

» Docenti referenti per l'Adozione cercasi!
Lun Mag 29, 2017 9:05 pm Da francika

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Statistiche
Abbiamo 27711 membri registrati
L'ultimo utente registrato è leia-p

I nostri membri hanno inviato un totale di 18532 messaggi in 3249 argomenti

SINDROME DI WILLIAMS

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

SINDROME DI WILLIAMS

Messaggio Da Maestra Gabriella il Lun Ago 23, 2010 7:16 am

tratto da http://www.sindromediwilliams.org

Che cos'è la Sindrome di Williams?

La Sindrome di Williams (WS) consiste in un disordine neurocomportamentale congenito. Non è ereditaria, non è causata da fattori medici, ambientali o psicosociali ma piuttosto rappresenta "un caso". E' abbastanza rara, presentandosi una volta ogni 20.000 nascite. La WS interessa diverse aree dello sviluppo tra cui quella cognitiva, comportamentale e motoria. La maggior parte dei neonati WS manifestano coliti nel corso dei primi mesi di vita e forti difficoltà nel dormire. In alcuni casi (normalmente nel corso del primo anno e solitamente all'improvviso) tali disturbi spariscono e i bambini cominciano a dormire meglio e a diventare "bambini felici". La causa di tali disturbi non è ancora perfettamente conosciuta e potrebbe essere dovuta a una specie di mal di stomaco. Questo periodo è, ovviamente, particolarmente stressante per la famiglia. Riguardo lo sviluppo motorio, i bambini WS normalmente cominciano a camminare in ritardo. Ciò è spesso dovuto ad una combinazione di fattori quali il coordinamento, l'equilibrio e la forza. Per gli stessi motivi i bambini tendono ad avere anche difficoltà nella motricità fine fin dai primi mesi di vita. Da un punto di vista cognitivo esiste una forte diversificazione tra individui. Alcuni bambini mostrano livelli di intelligenza medi o leggermente al disotto della media associativa difficoltà di apprendimento. Molti bambini sono al limite dei ritardo lieve e alcuni sono ad un livello di ritardo 1,1 1,1 io. In particolare, la maggior parte dei bambini mostrano una differenziazione significativa nello sviluppo delle capacità relativamente alle diverse sfere di apprendimento I bambini WS sono normalmente socievoli e comunicativi fin dall'infanzia pur non utilizzando il linguaggio; essi si esprimono attraverso il viso e gli occhi e, eventualmente, con i gesti. Cominciano a parlare più tardi di quanto ci si aspetti e, nonostante l'estrema variabilità dei casi, solo dopo i 18 mesi cominciano a parlare usando parole singole. Possono mostrare facilità nell'apprendere canzoni, manifestando una buona memoria uditiva e senso musicale. Molti bambini WS cominciano a formare frasi a circa 3 anni, il linguaggio migliora e continua ad evolversi a partire dai 4 o 5 anni.
avatar
Maestra Gabriella
Fondatore e Admin

Numero di messaggi : 6787
Data d'iscrizione : 20.11.08
Età : 41

Vedi il profilo dell'utente http://sostegno.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: SINDROME DI WILLIAMS

Messaggio Da Maestra Gabriella il Lun Ago 23, 2010 7:17 am



Attraverso alcuni momenti della quotidianità di Francesca si racconta suo mondo "incantato" fatto di piccoli dettagli e di "equilibri" precari, il suo quasi inconsapevole approccio alla malattia.
avatar
Maestra Gabriella
Fondatore e Admin

Numero di messaggi : 6787
Data d'iscrizione : 20.11.08
Età : 41

Vedi il profilo dell'utente http://sostegno.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: SINDROME DI WILLIAMS

Messaggio Da Maestra Gabriella il Lun Ago 23, 2010 7:20 am

http://www.wsfs.it/



Perchè un sito sulla Sindrome di Williams ? Perchè nel 1996 dopo che a nostro figlio Ruben fu diagnosticata la SW ,abbiamo cercato in internet informazioni a riguardo e ci siamo accorti che in Italia non c'erano siti che parlavano della SW. Così abbiamo pensato di creare questo sito per cercare di aiutare chi come noi cerca informazioni sulla SW. Perchè la diagnosi non è un punto d'arrivo ma deve essere il primo passo verso un sentiero sconosciuto , un sentiero che dobbiamo imparare a conoscere per poter camminare senza la paura di cadere .
avatar
Maestra Gabriella
Fondatore e Admin

Numero di messaggi : 6787
Data d'iscrizione : 20.11.08
Età : 41

Vedi il profilo dell'utente http://sostegno.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: SINDROME DI WILLIAMS

Messaggio Da ettoretp il Sab Nov 13, 2010 8:45 pm

ciao maestra snun giovane insegnante di una bambina con sindrome di williams...nn ti nego che è una patologia che nn conosco ma voglio essere all'altezza della situazione...
la mia bambina ha 10 anni frequenta la 5 e quest'anno per la prima volta farà un p.e.i. fino ad oggi le hanno fatto seguire un programma normale, con discreti risultati...adesso essendo in 5 la situazione è insostenibile perchè la bambina nn riesce più a seguire..cosa posso fare? potresti darmi un consiglio su come fare il pei?la bambina legge e scrive e come diagnosi sembra proprio nn azzeccarci nulla la sindrome di williams anche a detta di chi la segue da anni...insegnanti ovviamente...i terapisti hanno detto che nn deve più andare a terapia perchè i risultati raggiunti sono oltre le aspettative...ma io allora in 5 che le faccio fare? solo rinforzo? i sarei del parere di prepararla alla vita...con dei problemi semplici, del tipo la mamma ha 50 euro se fa 25 euro di spesa quanto le rimane?
che mi consigli? grazie...

ettoretp
Nuovo member
Nuovo member

Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 13.11.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SINDROME DI WILLIAMS

Messaggio Da Esposito Nada il Dom Nov 21, 2010 5:36 pm

ciao sono un'insegnante di sostegno. quest'anno lavoro con un bambino affetto da sindrome di williams ma molto piu' grave di quelli che ho avuto modo di vedere in questo sito. M. ha 13 anni e non parla. riconosce lettere e numeri ma non ha aquisito il concetto di quantita' e sembra utilizzare la lettura globale per riconoscere parole del suo vissuto. ama molto il p.c. e tutte le aparecchiature elettroniche.gioca con la play e la wii.qualcuno puo' darmi qualche indicazione per le attivita' didattiche?

Esposito Nada
Nuovo member
Nuovo member

Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 21.11.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SINDROME DI WILLIAMS

Messaggio Da guardian angel il Dom Nov 21, 2010 10:16 pm

.. ciao Nada, anche a te do il benvenuta nel Forum!! welcome

.. non conosco nello specifico questa sindrome, forse ti possono essere d'aiuto le varie esperienze e indicazioni didattiche di questa sezione del Forum:

http://sostegno.forumattivo.com/esercizi-per-la-didattica-speciale-f38/

.. fai sapere come va, ciao! sunny

_________________
".. la primavera, tarda ad arrivare.. "
Franco Battiato
avatar
guardian angel
Millenium member
Millenium member

Numero di messaggi : 3720
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SINDROME DI WILLIAMS

Messaggio Da guardian angel il Ven Ott 28, 2011 5:24 pm

Questo opuscolo è stato realizzato negli Stati Uniti d'America da The Williams Syndrome Association, grazie ad una sovvenzione dell'Alexander Charitable Trust.
La traduzione italiana è stata curata dalla Associazione Italiana Sindrome di Williams con la consulenza della D.ssa Letizia Sabbadini e della D.ssa Virginia Volterra dell'Istituto di Psicologia del CNR, Roma.
http://www.cardiocon.it/sdw/index.htm

_________________
".. la primavera, tarda ad arrivare.. "
Franco Battiato
avatar
guardian angel
Millenium member
Millenium member

Numero di messaggi : 3720
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: SINDROME DI WILLIAMS

Messaggio Da Maestra Gabriella il Dom Giu 24, 2012 5:06 pm

Lo sviluppo delle capacità visuo-spaziali in un ragazzo
con sindrome di Williams: analisi di un caso
Paola Brigaglia


Dottoranda in “Storia e Didattica delle Matematiche”
Dipartimento di Matematica ed Applicazioni, Università di Palermo

http://math.unipa.it/~grim/quad17_PBrigaglia_07.pdf
avatar
Maestra Gabriella
Fondatore e Admin

Numero di messaggi : 6787
Data d'iscrizione : 20.11.08
Età : 41

Vedi il profilo dell'utente http://sostegno.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: SINDROME DI WILLIAMS

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum