S.O.S SOSTEGNO

su SOS SOSTEGNO.



Il sito è completamente GRATUITO e accessibile a tutti, iscriviti e unisciti a noi!!!!
Grazie della visita.


Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» PEI gravi problemi di linguaggio Prima elementare
Sab Nov 18, 2017 7:01 pm Da framon

» Pluriminorazione
Mar Ott 17, 2017 6:25 pm Da artaudisse

» compilazione del PEI secondo ICF-CY
Ven Ott 06, 2017 11:11 pm Da Papillon_65

» 2 insegnanti di sostegno sullo stesso ragazzo
Mar Ott 03, 2017 8:03 pm Da alfred2

» concorso nazionale "L'adozione fra i banchi di scuola" - quarta edizione
Dom Set 10, 2017 1:35 pm Da francika

» l' ACCENTO
Mer Ago 23, 2017 5:26 am Da Maestra Gabriella

» analisi logica
Lun Giu 19, 2017 1:00 pm Da moluna

» prove equipollenti
Dom Giu 04, 2017 5:59 pm Da bebeg

» Docenti referenti per l'Adozione cercasi!
Lun Mag 29, 2017 9:05 pm Da francika

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Statistiche
Abbiamo 27711 membri registrati
L'ultimo utente registrato è leia-p

I nostri membri hanno inviato un totale di 18532 messaggi in 3249 argomenti

Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Pagina 3 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da guardian angel il Sab Dic 11, 2010 6:25 pm

PAOLA ROSA ha scritto:Ciao sono una mamma, disperata .....

...Io come mamma cosa dovrei fare? Lasciare che mia figlia sia abbandonata a se stessa, con il rischio che venga bocciata più volte.
buon lavoro e ci sentiamo presto

.. ciao Mamma Paola Rosa e benvenuta nel Forum!! welcome

.. ti siamo invece tutti vicini per la situazione che vive tua figlia, che, come scritto altre volte, è la prima a soffrire della sua condizione e a non poterne comprendere il perchè.. Sad

.. nel tuo caso, puoi fare tutto quanto ti è possibile per sensibilizzare l'ambiente scolastico verso questa problematica così invalidante, in una bambina in tenerà età: cercare di far capire che l'affetto, la comprensione, l'accettazione, la pazienza e un po' di.. lungimiranza, da parte dell'insegnante prevalente, non può che migliorare la reciproca convivenza.. cerca di essere tu quella propositiva e suggerisci tu eventuali interventi nella classe che possono essere di aiuto a tua figlia.. Rolling Eyes e se hai bisogno, noi siamo qui, un bacio alla piccola, ciao!! I love you
avatar
guardian angel
Millenium member
Millenium member

Numero di messaggi : 3720
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da PAOLA ROSA il Dom Dic 12, 2010 11:18 am

Ciao a tutti,
Vi ringrazio per il vostro sostegno, proprio la prossima settimana io e mio marito avremo un primo incontro con una psicologa che ci auguriamo aiuterà la mia bimba a risolvere questo problema. Dal nostro punto di vista,è importante in questo momento così critico, aiutarla il più possibile, munirsi di molta pazienza e farle eseguire poi a casa l'attività didattica che si rifiuta di svolgere a scuola, al fine di evitare che tra lei e i suoi compagni si crei un divario troppo grande, che risulterebbe poi impossibile da recuperare, ma ci rendiamo conto, che la sua maestra, non ha ancora capito che, dietro il rifiuto di nostra figlia di lavorare in classe ci sia un problema.
Come può una maestra non accorgersi di questo, mi domando, visto che si trovano a dover comunicare ogni giorno con tanti bambini, diversi tra di loro che hanno molteplici personalità.
Vi ringrazio anche a nome di mio marito per le vostre preziose informazioni, e vi terremo aggiornati sugli sviluppi degli incontri con lo specialista. Smile

PAOLA ROSA
Nuovo member
Nuovo member

Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 26.11.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da guardian angel il Dom Dic 12, 2010 6:07 pm

PAOLA ROSA ha scritto:....
Vi ringrazio anche a nome di mio marito per le vostre preziose informazioni, e vi terremo aggiornati sugli sviluppi degli incontri con lo specialista. Smile

.. certo sì, aspettiamo notizie, un abbraccio!! sunny

_________________
".. la primavera, tarda ad arrivare.. "
Franco Battiato
avatar
guardian angel
Millenium member
Millenium member

Numero di messaggi : 3720
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da charlie il Mer Gen 12, 2011 1:46 pm

Salve a tutti e buon anno!
E' un pò che non scrivo e volevo aggiornarvi sulla situazione che vi ho descritto. Mi sono impegnata molto non solo su di lui (il bambino) ma anche su me stessa. Non è facile ma sta cambiando. Non lancia più oggetti, non è pericoloso anche se a volte continua a infastidire i compagni. Mi sento moderatamente positiva, anche se non abbasso mai la guardia...
Grazie a tutte per le risposte che mi avete inviato,
un bacio
Carola

charlie
Member
Member

Numero di messaggi : 10
Data d'iscrizione : 04.11.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da sunflower il Mer Gen 12, 2011 3:59 pm

ciao, colgo anche io l'occasione per farvi gli auguri di buon anno...scolastico... e non!!!
è un piacere leggere miglioramenti riscontrati con casi particolarmente difficili, come è il caso di charlie...anche perchè in qualche modo fa ben sperare che con il nostro operato, se fatto con passione e una buona dose di ottimismo, i progressi, anche se minimi e appena percepibili, ci saranno...
io purtroppo sono ancora nella situazione che vi descrivevo quando ho scritto il mio primo post, se non peggiore...il bambino che sto seguendo, continua ad avere queste crisi esplosive di rabbia violente, e nonostante gli siano state incrementate le ore di sostegno e benefici anche dell'assistenza educativa, (in totale ha 24 ore di copertura su 40 settimanali,che per lui sono sempre poche!) nel tempo in cui rimane scoperto, ovvero solo con l'insegnante di classe, spesso e volentieri scatena il putiferio (lanci di oggetti, violenza fisica con causa di lesioni ai compagni e a noi insegnanti...)...con la conseguenza che nella sua classe si crea il panico, non è più permesso il regolare svolgimento delle lezioni e si è generato un clima nel quale è fortemente compromessa la serenità di bambini in primis, e insegnanti. Purtroppo sta diventando una questione a dir poco ingestibile, con il conseguente risentimento da parte dei genitori che temono, a ragione,(non di rado sono capitati episodi di violenza subita dai bimbi da parte del bambino in questione) per l'incolumità dei loro bambini, e minacce di non mandare più i loro figli a scuola affinche venga risolta in qualche modo la situazione.
Io come insegnante di sostegno del bambino mi sento in qualche modo presa in causa, anche se so che a risponderne è un team di insegnanti, educatori e medici...o almeno così dovrebbe essere...spesso il "caso" diventa un "problema" mio e basta e non ho la collaborazione che si auspicherebbe in un contesto ideale. Anzi mi viene spesso preteso di portarlo fuori dalla classe,e quando il bambino ha di quelle crisi, (che finora sono capitate più di rado in mia presenza) mi viene quasi "rimproverata" una mia incapacità a prevenirle o comunque a gestire la situazione.
Io come vi dicevo, sono al mio primo incarico e magari sto pagando il fatto di non avere esperienza, ma vedo che dinanzi a questa situazione prevale impotenza da parte della scuola in generale...perciò mi chiedo e vi chiedo, in questi casi dovrebbero essere presi provvedimenti specifici che esulino dalle competenze del personale scolastico???
mi scuso per essermi dilungata ma ho bisogno di avere dei riscontri in merito.
Grazie a chi mi saprà aiutare !!!

sunflower
Nuovo member
Nuovo member

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 01.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da charlie il Mer Gen 12, 2011 4:27 pm

Che tipo di problema ha il bambino che segui? io non parlo da esperta perchè sono insegnante di classe che ha dovuto affrontare questa situazione senza insegnante di sostegno. Il bambino che ho in classe adesso è seguito privatamente da un neuropsichiatra infantile ma al momento non ha diagnosi. Lui non ha assolutamente il senso del limite e non riconosce la differenza tra adulto e bambino. ti lascio immaginare. Ho lavorato su poche regole, non lo considero assolutamente quando non le rispetta ma lo lodo quando anche solo una la rispetta.
Osservo i miglioramenti per mantenermi sulla stessa linea e cerco di capire dove sbaglio se vedo che si agita. In altre parole lo osservo più consapevolmente. Non è facile ma vale sempre la pena fare del nostro meglio
un bacio
carola

charlie
Member
Member

Numero di messaggi : 10
Data d'iscrizione : 04.11.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da guardian angel il Mer Gen 12, 2011 10:13 pm

charlie ha scritto:Salve a tutti e buon anno!
E' un pò che non scrivo e volevo aggiornarvi sulla situazione che vi ho descritto. Mi sono impegnata molto non solo su di lui (il bambino) ma anche su me stessa. Non è facile ma sta cambiando. Non lancia più oggetti, non è pericoloso anche se a volte continua a infastidire i compagni. Mi sento moderatamente positiva, anche se non abbasso mai la guardia...
Grazie a tutte per le risposte che mi avete inviato,
un bacio
Carola
.. complimenti Carola, mi fa davvero piacere che stia andando tutto meglio, non è facile, lo capisco.. ma andrà sempre meglio.. in bocca al lupo e tienici informati, ciao!! sunny

_________________
".. la primavera, tarda ad arrivare.. "
Franco Battiato
avatar
guardian angel
Millenium member
Millenium member

Numero di messaggi : 3720
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da guardian angel il Gio Gen 13, 2011 1:13 pm

sunflower ha scritto:..
io purtroppo sono ancora nella situazione che vi descrivevo quando ho scritto il mio primo post, se non peggiore...il bambino che sto seguendo, continua ad avere queste crisi esplosive di rabbia violente, e nonostante gli siano state incrementate le ore di sostegno e benefici anche dell'assistenza educativa, (in totale ha 24 ore di copertura su 40 settimanali,che per lui sono sempre poche!) nel tempo in cui rimane scoperto, ovvero solo con l'insegnante di classe, spesso e volentieri scatena il putiferio (lanci di oggetti, violenza fisica con causa di lesioni ai compagni e a noi insegnanti...)...con la conseguenza che nella sua classe si crea il panico, non è più permesso il regolare svolgimento delle lezioni e si è generato un clima nel quale è fortemente compromessa la serenità di bambini in primis, e insegnanti. Purtroppo sta diventando una questione a dir poco ingestibile, con il conseguente risentimento da parte dei genitori che temono, a ragione,(non di rado sono capitati episodi di violenza subita dai bimbi da parte del bambino in questione) per l'incolumità dei loro bambini, e minacce di non mandare più i loro figli a scuola affinche venga risolta in qualche modo la situazione.
Io come insegnante di sostegno del bambino mi sento in qualche modo presa in causa, anche se so che a risponderne è un team di insegnanti, educatori e medici...o almeno così dovrebbe essere...spesso il "caso" diventa un "problema" mio e basta e non ho la collaborazione che si auspicherebbe in un contesto ideale. Anzi mi viene spesso preteso di portarlo fuori dalla classe,e quando il bambino ha di quelle crisi, (che finora sono capitate più di rado in mia presenza) mi viene quasi "rimproverata" una mia incapacità a prevenirle o comunque a gestire la situazione.
......
..perciò mi chiedo e vi chiedo, in questi casi dovrebbero essere presi provvedimenti specifici che esulino dalle competenze del personale scolastico???

.. cara Carola, mi dispiace molto per la tua situazione, soprattutto per 'l'ignoranza' che sembra ti circondi! A meno che i genitori degli altri alunni, insegnanti e figure varie, che ti sono vicine e che tutte, nessuno escluso, sono co-responsabili e co-partecipi del caso (un minore fortemente disturbato, mi sembra..) non pensino che tu 'magicamente' possa risolvere tutti i problemi, magari con un bel colpo di bacchetta magica..

..non colpevolizzarti ma, anzi, cerca l'aiuto e la collaborazione proprio di quelle figure che ti 'snobbano': gli stessi genitori, anziché lamentarsi ed avere 'paure di..' potrebbero invece stabilire dei turni, chiedendo i vari permessi, per poter assistere questo bambino sofferente e stargli vicino a scuola quando rimane solo; dico questo perchè chi è consapevole della situazione molto precaria in cui si trova la scuola adesso, dovrebbe uscire dalle proprie pretese e collaborare con noi, anziché ostacolarci e rendere tutto più difficile; i vari insegnanti, di fronte a queste situazioni, si fermano e rettificano il proprio orario (puntando sulle compresenze) e le proprie programmazioni, in virtù dell'integrazione del disabile, proponendo attività (quando non c'è il sostegno) e situazioni di piccolo gruppo, motorie, dinamiche, musicali, pittoriche, ludico-educative e quant'altro può favorire e stabilire un clima di serenità e di rilassatezza in classe.. e si mettono l'animo in pace.. altrimenti, che integrazione è?? ultima cosa: il dirigente, cosa dice, come vi coordina, in questo caso?
avatar
guardian angel
Millenium member
Millenium member

Numero di messaggi : 3720
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da PAOLA ROSA il Ven Gen 14, 2011 11:03 am

Ciao a Tutti, sono mamma di Elisabetta, vi volevo aggiornare sugli ultimi sviluppi per quanto riguarda le sedute dalla psicoterapeuta, ormai mia figlia si è sottoposta a vari incontri con questa Dott.sa e ci stà aiutando dandoci il supporto necessario affinchè possiamo interagire insieme. Lei stessa ha deciso di esporre i problemi riscontrati su nostra figlia a tutto il personale docente della scuola, in particolar modo alle sue insegnanti che d'ora in avanti continueranno a lavorare insieme al fine di risolvere questi problemi.
Vi continuerò a informarvi sullo stato delle cose, ma in particolar modo vorrei ringraziare non solo la maestra Gabriella per il supporto che mi ha reso, tutti voi, e un grazie di cuore ai preziosi articoli inviati dal Dott. Massimo Borghese, che mi hanno illuminato e fatto conoscere uno dei tanti aspetti di queste sindromi che mai avrei pensato ci fossero al mondo. Mi scuso anche per la mia deficienza in materia. Sono una mamma che ama a tal punto sua figlia che ha dovuto fare i conti con se stessa e rendersi conto del suo deficit.
Grazie a tutti
Mamma Paola Rosa Very Happy

PAOLA ROSA
Nuovo member
Nuovo member

Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 26.11.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da mborghese il Ven Gen 14, 2011 12:07 pm

Non si scusi di nulla, cara Signora, e disponga sempre per qualsiasi necessità. Cordiali e sinceri auguri.
Massimo Borghese
avatar
mborghese
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 229
Data d'iscrizione : 13.10.09
Età : 60
Località : Napoli Milano Verona Ginevra

Vedi il profilo dell'utente http://www.massimoborghese.it

Tornare in alto Andare in basso

Aiuto per mia figlia, affetta da disturbo oppositivo-provocatorio

Messaggio Da salvatore arduino il Sab Feb 05, 2011 12:37 am

Un saluto cordiale a tutti. Scusate se scrivo probabilmente nel posto sbagliato ma, ho bisogno di indicazioni, consigli e aiuto per mia figlia ***** di sei anni a cui è stata fatta diagnosi di Disturbo Oppositivo Provocatorio da una settimana.
Da tre anni è gia' seguita da una logopedista privatamente che, si è subito orientata ai tempi ad un tipo di insegnamento legato al rispetto e all'accettazione delle regole, indispensabile per poi approcciarsi al lavoro logopedico vero e propio.
Premetto che entro i 4 anni, la bimba è stata valutata dalla neuropsichiatria competente di zona su richiesta mia e di mia moglie per atteggiamneti che a noi parevano di tipo autistico manifestatisi entro il primo anno, poi sconfessati dalla neuropsichiatra che aveva escluso qualunque forma di autismo . Secondo lei la bimba era sana e normale.Anche dopo la seconda volta che l'abbiamo fatta rivalutare e sottoporre ad esami piu' approfonditi.
Scerivo ora qui su questo forum perchè come infermiere che da venti anni lavora in area critica, ho una preparazione e specializzazione che esula da questo tipo di problematica e mi rendo conto che si tratta di un tema molto delicato e difficile da affrontare. Immagino anche che i tempi di intervento e risposta a questa problematica siano lunghi.
Il suo inserimento alla scuola materna, sin dal primo anno aveva fatto emergere difficoltà comportamentali che al terzo anno ci hanno fatto pensare di farle ripetere la terza per tutelarla.
Il suo ingresso al primo anno della scuola elementare ha fatto risaltare subito dopo il primo mese difficoltà gestionali e di rapporto del corpo docente nei suoi riguardi, con richiesta di aiuto a noi genitori. Il tutto in un quadro ove già preventivamente la scuola era stata avvisata del problema , cosi' come il servizio dio psicologia territoriale che ci aveva consigliato il suo iniziale inserimento a scuola per vedeere come reagiva e si comportava.
Mi affido ora a voi e alla vostra esperienza per consigli e un supporto appropiato e sicuramente piu' adeguato alle necessità della piccola, di quanto non possa fare io come padre!


Ultima modifica di leterbuck il Dom Ott 30, 2011 6:02 pm, modificato 1 volta (Motivazione : titolo minuscolo - cancellato nome della bambina, a tutela della privacy- spostato argomento in)

salvatore arduino
Nuovo member
Nuovo member

Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 05.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da guardian angel il Sab Feb 05, 2011 9:23 am

.. benvenuto tra noi Salvatore e un abbraccio alla tua piccola!! grazie per la condivisione della tua esperienza familiare: sappiamo quanto dolore, ma anche quanto coraggio ci sono dietro le tue parole.. Rolling Eyes

salvatore arduino ha scritto:.....
Mi affido ora a voi e alla vostra esperienza per consigli e un supporto appropiato e sicuramente piu' adeguato alle necessità della piccola, di quanto non possa fare io come padre!

.. puoi leggere altre esperienze nella sezione dedicata all'argomento, presente nel Forum:
http://sostegno.forumattivo.com/f51-alunno-iperattivo

.. su cosa in particolare ti occorrono indicazioni? Rolling Eyes come sta andando l'inserimento scolastico? vi siete trovati bene con le insegnanti? un'ultima domanda: la NP che ha fatto la diagnosi è la stessa persona che ha visitato ***** in passato?

.. chiedi pure tutto quello che può esservi d'aiuto, noi siamo qui, a presto, ciao!! sunny


Ultima modifica di leterbuck il Gio Gen 12, 2012 9:37 pm, modificato 1 volta (Motivazione : cancellato nome della bambina)
avatar
guardian angel
Millenium member
Millenium member

Numero di messaggi : 3720
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da salvatore arduino il Sab Feb 05, 2011 12:43 pm

Grazie della rapida risposta.
La piccola si è inserita il primo mese apparentemente bene.In realtà stava prendendo le misure e si stava ambientando. Dal secondo mese ha cominciato a dare problemi e gli insegnati( peraltro anziani e in una classe di 15 alunni a modulo), si sono subito fatti sentire chiedendo un incontro con noi.
La neuropsichiatra che ha fatto la diagnosi è la stessa che l'ha seguita nelle precedenti due visite e ci ha detto che la scuola dove Sofia frequenta ha delle resistenze nella collaborazione perchè è un corpo insegnanti tendenzialmente vecchio.
Comunque noi abbiamo subito interessato gli psicologi di zona i quali, dopo averli contattati, si sono visti ieri a colloquio.
Per quanto concerne le indicazioni sinceramente non saprei da dove cominciare.
Mia moglie comincia a manifestare sofferenza per la situazione della piccola; io col lavoro stressante che svolgo, perdo più facilmente la pazienza e la piccola sicuramente non ne giova.
E' una continua sfida alle regole e al riconoscimento dell'autorità paterna , materna, esterna che sia, unite a grossa difficoltà al concentrare l'attenzione e a soffermarsi su quanto si fa.
La logopedista non la lascia un attimo. Ogni settimana si trova con lei e il venerdi è seguita dagli psicomotricisti che ci risultano comunque molto blindati ed è difficile reperire informazioni circa il grado di interessamento della piccola verso questo tipo di approccio attraverso il gioco.
Per ora, proviamo a farle frequentare due volte a settimana una palestra di pallavolo, con grande ansia e difficoltà , vista la scarsa propensione della piccola ad impegnarsi e ascoltare quello che le viene detto. Se non seguita direttamente con rapportoo uno a uno, si isola o svolge in forma autonoma il gioco che in quel momento ritiene piu' utile a lei.

salvatore arduino
Nuovo member
Nuovo member

Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 05.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da guardian angel il Lun Feb 07, 2011 5:59 pm

.. capito.. Rolling Eyes hai descritto un quadro preciso di questa problematica e ti ringrazio, poichè sarà utile anche ad altri colleghi, a cui capita di lavorare con queste problematiche infantili; vorrei capire meglio, però, 'pour parler', in cosa consistono le resistenze del team docenti all'accettazione piena di tua figlia.. Rolling Eyes per il resto, mi sembra che la bimba sia seguita tantissimo da tutti voi e vedrai che i risultati del vostro impegno arriveranno presto.. ci vuole pazienza e dedizione, i tempi di adattamento educativo-didattici a volte sono lunghi, ma questo non significa che le risposte non ci saranno.. in bocca al lupo per tutto e tienici informati, ciao!! sunny

_________________
".. la primavera, tarda ad arrivare.. "
Franco Battiato
avatar
guardian angel
Millenium member
Millenium member

Numero di messaggi : 3720
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da salvatore arduino il Lun Feb 07, 2011 8:40 pm

La resistenza de docenti consiste nell'isolarla interclasse, nonappena si sono manifestati i suoi disagi in modo piu' assiduo, per richiedere il nostro supporto ed aiuto dopo due mesi dall'inizio dell'anno scolastico.
Delle due insegnat principali, italiano e matematica, la seconda ha preso le distanze dalla piccola con un atteggiamento piu' distaccato e freddo. Quella d'italiano invece, si è mostrata molto piu' sensibile e ha cercato di coccolarla ed incoraggiarla.
Devo dire che il mese peggiore è stato dicembre perchè la bimba è stata messa in un banco da sola. La spiegazione ufficiale data a noi è stata che a turno, i bambini della classe vengono messi in quel banco. Non tenendo conto dlla fragilità e difficoltà della piccola che viveva probabilmente come una punizione tale scelta.
In conseguenza di cio' mia moglie si è infiammata e in modo educato ma deciso ha fatto resente tale cosa ala maestra di matematica. Nel frattempo, nel mese di gennaio, vi sono stat i colloqui tra la psicologa e la neuropsichiatra con Sofia. Venerdi scorso, la psicologa ha parlato con una parte del corpo docente per informarli/conoscere il punto di vista e/o prolematiche degli insegnanti.
Domani riceveremo la pagella del primo quadrimestre unito al colloquio!
L'aver fatto intervenire il servizio di psicologia territoriale sembra aver avuto un impatto positivo perchè i toni usati per iscritto dagli insegnanti per comunicare con noi sono piu' dolci e collaborativi. Probabilmente la presa in carico della bambina da parte di persone piu' competenti ha tranqillizzato in parte gli insegnanti.
Il problema maggiore a livello famigliare, pare che sia mio come padre. Forse perchè tendo ad essere piu' rigido e meno incline ad errori o scappatelle e forse anche, per il mio vissuto di bambino adottato, ( probabilmente anche abusato in collgio), con una parte di ansia che sicuramente la mia fanciullezza mi ha dato.
Da piccolo sono andato dallo psicologo grazie all'intervento dei miei genitori adottivi per una minzione notturna a letto che poi si è risolta grazie ad una maggiore fiducia e sicurezza in me stesso.

salvatore arduino
Nuovo member
Nuovo member

Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 05.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da animabianca il Mer Mar 02, 2011 10:21 pm

ciao a tutti ci tenevo a dirvi che i problemi con questo alunno si sono in gran parte risolti, nel senso che ho stabilito con lui una relazione positiva. Quando ha i suoi momenti di ''crisi'' cerco di ritagliargli uno spazio suo facendogli fare una corsetta in salone o un'attività ludica che gli piace, e mi accorgo che dopo torna a sedersi e si tranquillizza. I lavori didattici li esegue con piacere e li fa molto bene, riesco a calmarlo nei momenti piu' difficili. Tutto questo è avvenuto gradualmente, con anche dei piccoli rinforzi. Mi preoccupa solo il fatto che questo bambino vive in un mondo tutto suo, per lui la scuola è noiosa e pesante, fa molta fatica a capire cosa è giusto e cosa è sbagliato.
E' molto capriccioso e per lui esistono solo macchinine, cartoni animati e dolci.
Se la mamma non si deciderà a fargli fare una visita neuropsichiatrica io temo proprio che i suoi problemi si aggraveranno.
Spero di sbagliarmi.

animabianca
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 07.10.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da animabianca il Mer Mar 02, 2011 10:34 pm

ciao a tutti, io sono un'insegnante di posto comune e quest'anno mi è capitata una classe veramente ''assortita'', ho un bambino iperattivo, una bambina con ritardo psicomotorio e ora dal mese di gennaio un bambino che sta avendo dei comportamenti che potrebbero rientrare nella categoria di ''oppositivo provocatorio''. Non riesco a capire che cosa lo porti ad avere queste reazioni esasperanti nei miei confronti (e non verso la mia collega).
Premetto che è un bambino di cinque anni con una situazione familiare alle spalle non bella (padre in carcere, vive con la madre); ma fino a gennaio non mi aveva mai dato alcun problema, fin quando non ha iniziato ad avere degli scoppi di rabbia incontrollati dove dice parolacce, picchia qualsiasi compagno gli si trovi davanti, rovescia sedie e panchine, ha un uso spropositato del materiale ludico e soprattutto dice delle parolacce improponibili per un bambino della sua età. Io non riesco a stabilire alcun tipo di relazione con questo bambino perchè rifiuta totalmente di collaborare. Dice che la mia collega gli fa schifo e io sono la maestra brava. Pero' quando è con me mi fa passare davvero un sacco di problemi perchè rende ingestibile il clima in classe.
Oltretutto da un po' ha iniziato a fuggire dalla classe, scappando in cortile, il che non mi rende le cose facili essendo che ho ventisette iscritti.
Essere in una scuola col metodo ''sezioni aperte'' non mi aiuta di sicuro. I genitori si stanno lamentando perchè lui picchia tutti.
Che cosa potrei fare? Ho provato tutto, dalla dolcezza all'autorevolezza, il rinforzo, le promesse, ma zero.
Domani abbiamo il colloquio con lo psicologo della scuola, spero tanto in un suo intervento perchè non so se potro' arrivare fino a giugno....
mi sto davvero esaurendo.

animabianca
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 07.10.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da Lele80 il Sab Set 24, 2011 4:10 pm

Io quest'anno sono in una terza elementare e ho un bambino iperattivo con scarsa capacità attentiva ecc..
Avevo pensato di proporre attività manuali però connesse con le materie che si fanno per non perdere il senso del lavoro, ovviamente includendo tutto il gruppo classe, mi sapreste dare dei consigli? Dove posso trovare degli spunti pratici per matematica, inglese?
In italiano pensavo di costruire un libro insieme a loro e se riesco cercare di dare una storia come sfondo integratore, dove posso trovare del materiale o degli spunti?

Lele80
Nuovo member
Nuovo member

Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 24.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da guardian angel il Sab Set 24, 2011 5:01 pm

ciao lele, benvenuta nel forum!! welcome

dai un'occhiata alla didattica speciale, qui:
http://sostegno.forumattivo.com/f34-strategie-di-intervento-ed-esercizi-per-la-didattica-speciale
selazionando gli argomenti che più ti possono interessare.. troverai indicazioni per tutte le materie..
per il libro, puoi leggere qui:
http://sostegno.forumattivo.com/t283-progetto-lettura-libro#1009
e qui per l'inglese:
http://sostegno.forumattivo.com/f16-inglese
http://sostegno.forumattivo.com/t1189-lapbook-libro-fai-da-te-che-si-ricava-da-una-semplice-cartella-a-tre-lembi-in-italiano#5922

.. buon lavoro, tienici informati, ciao!! Like a Star @ heaven

_________________
".. la primavera, tarda ad arrivare.. "
Franco Battiato
avatar
guardian angel
Millenium member
Millenium member

Numero di messaggi : 3720
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da francesca cino il Mer Ott 26, 2011 5:32 am

...qualche suggerimento di attività da fare in classe con l'alunno per incanalare l'iperattività senza disturbare la classe? Soprattutto nelle ore in cui non ha il sostegno. Ho provato a fargli fare qualcosa con l'origami ma va a finire sempre che distrae gli altri...
avatar
francesca cino
Member
Member

Numero di messaggi : 55
Data d'iscrizione : 22.05.11
Età : 37
Località : Vicenza

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da guardian angel il Mer Ott 26, 2011 6:02 am

..gli origami mi sembrano attività troppo complesse per chi ha disturbo di attenzione e concentrazione, meglio attività semplici o di collaborazione all'interno della classe, secondo i momenti..

_________________
".. la primavera, tarda ad arrivare.. "
Franco Battiato
avatar
guardian angel
Millenium member
Millenium member

Numero di messaggi : 3720
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da francesca cino il Mar Nov 01, 2011 3:57 pm

...forse da qualche parte ne avete già parlato... a volte è difficile far capire ai compagni di classe le difficoltà che ha un compagno ADHD.
A parte i lavori in gruppi cooperativi, avete altre idee per sensibilizzare la classe nei confronti di un compagno ADHD?
avatar
francesca cino
Member
Member

Numero di messaggi : 55
Data d'iscrizione : 22.05.11
Età : 37
Località : Vicenza

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da guardian angel il Mar Nov 01, 2011 5:05 pm


_________________
".. la primavera, tarda ad arrivare.. "
Franco Battiato
avatar
guardian angel
Millenium member
Millenium member

Numero di messaggi : 3720
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da francesca cino il Mar Nov 15, 2011 7:41 am

...avete presente le difficoltà che incontra un alunno iperattivo quando deve svolgere un tema di italiano?
Ieri il mio alunno, nonostante la traccia fosse già molto strutturata (doveva scrivere una fiaba, avevo dato una sintesi di ogni sequenza che lui doveva solo sviluppare inserendo descrizioni e dialoghi e qualsiasi altro particolare) e nonostante i miei aiuti e suggerimenti, in due ore sono riuscita a fargli scrivere 6-7 righe.
Volevo sapere se voi avete suggerimenti su come organizzare i prossimi temi, che diventeranno via via sempre più complessi!!! Da premettere che si trova in 1 media e che a livello cognitivo è nella norma....
avatar
francesca cino
Member
Member

Numero di messaggi : 55
Data d'iscrizione : 22.05.11
Età : 37
Località : Vicenza

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il comportamento oppositivo provocatorio: approfondimenti, esperienze, consigli e interventi didattici - FATE QUI LE VOSTRE RICHIESTE!!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum