S.O.S SOSTEGNO

su SOS SOSTEGNO.



Il sito è completamente GRATUITO e accessibile a tutti, iscriviti e unisciti a noi!!!!
Grazie della visita.


Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» PEI gravi problemi di linguaggio Prima elementare
Sab Nov 18, 2017 7:01 pm Da framon

» Pluriminorazione
Mar Ott 17, 2017 6:25 pm Da artaudisse

» compilazione del PEI secondo ICF-CY
Ven Ott 06, 2017 11:11 pm Da Papillon_65

» 2 insegnanti di sostegno sullo stesso ragazzo
Mar Ott 03, 2017 8:03 pm Da alfred2

» concorso nazionale "L'adozione fra i banchi di scuola" - quarta edizione
Dom Set 10, 2017 1:35 pm Da francika

» l' ACCENTO
Mer Ago 23, 2017 5:26 am Da Maestra Gabriella

» analisi logica
Lun Giu 19, 2017 1:00 pm Da moluna

» prove equipollenti
Dom Giu 04, 2017 5:59 pm Da bebeg

» Docenti referenti per l'Adozione cercasi!
Lun Mag 29, 2017 9:05 pm Da francika

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Statistiche
Abbiamo 27711 membri registrati
L'ultimo utente registrato è leia-p

I nostri membri hanno inviato un totale di 18532 messaggi in 3249 argomenti

procedura per poter consentire l'esonero dall'Esame di Stato un allievo diversamente abile con diagnosi di autismo e un quadro di particolare gravità.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

procedura per poter consentire l'esonero dall'Esame di Stato un allievo diversamente abile con diagnosi di autismo e un quadro di particolare gravità.

Messaggio Da Dario Esposito il Mar Feb 17, 2015 7:22 pm

Un saluto a tutti.
Sono un insegnante di sostegno in un I.T.I.S. e vi scrivo per avere un chiarimento sulla seguente questione.

Seguo, con un'altra collega di sostegno, un allievo diversamente abile con diagnosi di autismo, con comma di gravità, il quale quest'anno scolastico sta frequentando la quinta classe della scuola del nostro I.T.I.S.. L'allievo ha un profilo clinico molto grave (oltre alle difficoltà legate alla sua diagnosi, presenta importanti tratti ansiogeni e momenti di aggressività). Naturalmente l'allievo segue un PEI differenziato, con attività didattiche molto semplificate, svolte prevalentemente al computer e solo quando è in condizioni di tranquillità da consentirne lo svolgimento, il che non è una situazione pianificabile.

Considerando tale situazione di gravità, noi insegnanti, d'accordo con i genitori dell'allievo, pensavamo che fosse il caso, che l'allievo potesse essere esonerato dal sostenere una qualsiasi prova all'esame di Stato, terminando il suo percorso con la fine delle lezioni dell'anno scolastico. I genitori dell'allievo sono favorevoli a questa soluzione, e disposti a dichiararlo per iscritto, in quanto consapevoli dell'imprevedibilità del comportamento del figlio in una situazione di particolare stress quale potrebbe essere per lui una situazione diversa da quelle solite.

Il neuropsichiatra dell'ASL, che ha in carico l'allievo, in sede di verifica del PEI, ha espresso il parere medico, che la presenza all'esame di Stato possa essere controproducente per l'allievo (nel suo quadro di gravità, ansia, stress, con ricaduta negativa sulla sua tranquillità nel momento e nel periodo successivo, etc.); quindi ha dato parere favorevole al fatto che l'allievo possa essere esonerato dall' esame di Stato, rimandando a maggio il perfezionamento della cosa, prima della redazione del documento del 15 maggio.

Quindi noi insegnanti del Consiglio di Classe, i genitori, il NPI dell'ASL, siamo tutti d'accordo che l'allievo possa terminare la frequenza scolastica con il termine delle lezioni di quest'anno scolastico, conseguendo un semplice attestato di frequenza.

Il nostro Dirigente Scolastico vuole, giustamente, tutto scritto e ben regolamentato.  

La nostra difficoltà è che non abbiamo trovato dei riferimenti normativi chiari sui quali far procedere correttamente (e tranquillamente) la cosa dal punto di vista scolastico.  Chiedo aiuto in questo senso a qualche collega qui nel forum, che abbia avuto o sappia di esperienze simili; quali sono i passi da fare, una volta conseguito il consenso scritto dei genitori ed il parere positivo del NPI dell' ASL .

Vi ringrazio in anticipo Smile .

Dario

Dario Esposito
Nuovo member
Nuovo member

Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 17.02.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum