S.O.S SOSTEGNO

su SOS SOSTEGNO.



Il sito è completamente GRATUITO e accessibile a tutti, iscriviti e unisciti a noi!!!!
Grazie della visita.


Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» analisi logica
Lun Giu 19, 2017 1:00 pm Da moluna

» prove equipollenti
Dom Giu 04, 2017 5:59 pm Da bebeg

» Docenti referenti per l'Adozione cercasi!
Lun Mag 29, 2017 9:05 pm Da francika

» Ciao a tutti
Gio Mag 25, 2017 7:41 pm Da maria pascale

» Esempi di programmazioni per alunni disabili con patologie varie
Dom Apr 30, 2017 8:36 pm Da framon

» L'adozione fra i banchi di scuola- MUDEC 7 maggio 2017
Sab Apr 29, 2017 2:03 pm Da francika

» Alunni Ipovedenti e Ciechi
Mer Apr 12, 2017 5:20 pm Da Maestra Gabriella

» richiesta aula per attività laboratoriali
Gio Gen 19, 2017 3:02 pm Da gnola

» MAPPE : GEOGRAFIA
Dom Dic 11, 2016 7:54 am Da ivana debernardis

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Calendario Calendario

Statistiche
Abbiamo 27711 membri registrati
L'ultimo utente registrato è leia-p

I nostri membri hanno inviato un totale di 18526 messaggi in 3244 argomenti

sos consigli per la relazione con la famiglia di un'alunna con ritardo psicomotorio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

sos consigli per la relazione con la famiglia di un'alunna con ritardo psicomotorio

Messaggio Da animabianca il Gio Ott 07, 2010 10:14 pm

Ciao a tutti mi rivolgo a voi in quanto avete maggiore esperienza in merito.... sono un'insegnante (posto comune non sostegno) di scuola dell'infanzia e quest'anno abbiamo inserito una bambina di tre anni che presenta parecchi problemi gravi a livello comportamentale. La madre mi ha detto che questa bimba ha un ritardo dovuto a sofferenza fetale. E' una di due gemelle, l'altra gemella non presenta alcun problema a livello di sviluppo ed anzi è ad un livello di 4 anni. Purtroppo le hanno messe in due classi diverse e questo ha causato ancora più problemi nella piccola.
E' una bimba che ha fatto il nido da quando aveva sei mesi, quindi sulle funzioni di base è molto autonoma (sbuccia la frutta da sola, mangia da sola, va in bagno da sola, si veste e mette le scarpine da sola), ma tuttavia ho iniziato ad insospettirmi che qualcosa non andasse per il verso giusto quando ho visto che in bagno ci va circa una decina di volte al giorno, come se la confortasse, anche quando non ha necessità fisiologiche, per ripetere la sequenza di fare pipi' tirare lo scarico rivestirsi e lavarsi le mani, e se manca una sola di queste azioni si angoscia, in più ha delle crisi di angoscia dove si butta per terra, piange e strilla sconvolta. Ha necessità costante di una figura di riferimento (mi segue continuamente, se anche mi allontano di poco piange in una maniera che veramente fa male, si attacca alla mia gamba e non vuole più staccarsi), non c'e' verso di farla dormire al pomeriggio perchè strepita si butta in terra e grida (abbiamo il dormitorio, ho dovuto ritirarla da li perchè nessuno riesce a dormire...) ma questo comporta che si stanchi il triplo e al doposcuola spesso si addormenta.
Ha anche episodi regressivi (spesso gattona, dita in bocca, si fissa su un gioco al punto che non le interessa nient'altro di quanto accade attorno)e soffre di un'allergia alimentare x la quale prende cortisone.
La mamma ha ammesso di questo ritardo psicomotorio, ha detto che doveva farla seguire da uno psicologo ma non mi ha detto più niente in merito, continua a dire solo che la figlia è ''tremenda''.
Secondo voi come mi devo comportare? Ho 28 alunni e purtroppo non riesco a darle le attenzioni che merita continuamente, oltre al fatto che spesso e volentieri lei scappa via dalla classe e corre velocissima e mi tocca rincorrerla per evitare che esca dalla scuola.
Finisco dicendo che è peruviana e che la mamma non parla benissimo l'italiano.
Cosa posso fare secondo voi? La bimba ha bisogno di un sostegno, ma se non viene segnalata la scuola non puo' farci nulla. E' giusto che io faccia un colloquio con la mamma dove le spieghi i problemi che si riscontrano? e come mi devo muovere in merito?
grazie se qualcuno puo' aiutarmi.


Ultima modifica di leterbuck il Sab Ott 29, 2011 7:44 am, modificato 1 volta (Motivazione : reso titolo idoneo alla ricerca)

animabianca
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 07.10.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: sos consigli per la relazione con la famiglia di un'alunna con ritardo psicomotorio

Messaggio Da mborghese il Ven Ott 08, 2010 6:09 am

Mi capita spesso -come foniatra- di raccogliere segnalazioni come la sua, dalle quali si deduce chiaramente che purtroppo esistono (e sono anche numerose) famiglie che si nasondono dietro al proverbiale dito, e che negano innanzitutto a se stesse l'evidenza di avere un bambino con seri problemi, e non certo definibile solo con la sbrigativa definizione di "tremendo". Le scrivo questo preambolo perchè intendo dire che si trova davanti alla più grande delle difficoltà riscontrabili in questi casi: la mancata accettazione da parte di un genitore, dell'esistenza di una vera e propria patologia per il proprio figlio. Tutto ciò premesso, io le consiglio di invitare la madre della bambina ad un colloquio, e nell'occasione suggerirle di farla visitare da uno specialista e di prevedere una presa in carico abilitativa che non è solo di tipo psicologico ma anche logopedico e psicomotorio. Metta in preventivo la possibile ipotesi di ricevere una rispostaccia ed un invito ad impicciarsi degli affari suoi, ma se non altro avrà messo a posto la sua coscienza (il che non è poco). In bocca al lupo...
avatar
mborghese
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 229
Data d'iscrizione : 13.10.09
Età : 60
Località : Napoli Milano Verona Ginevra

Vedi il profilo dell'utente http://www.massimoborghese.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: sos consigli per la relazione con la famiglia di un'alunna con ritardo psicomotorio

Messaggio Da animabianca il Ven Ott 08, 2010 9:40 am

Grazie molte per la sua cortese risposta Surprised , non mi piace fare l'indifferente verso problemi di questo genere, la mia Dirigente Scolastica purtroppo se ne lava le mani e dice ''voi non potete segnalare i bambini allo psicologo'' quindi l'unica strada per me rimane il colloquio con la famiglia..
mi chiedevo inoltre se fosse possibile parlare anche con le sue educatrici del nido per avere qualche notizia in più... è possibile oppure è violazione della privacy? Scusate l'ignoranza ma sono solo al mio terzo anno di servizio..e non ho mai avuto bambini con questi problemi.

animabianca
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 07.10.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: sos consigli per la relazione con la famiglia di un'alunna con ritardo psicomotorio

Messaggio Da guardian angel il Ven Ott 08, 2010 1:06 pm

animabianca ha scritto: la mia Dirigente Scolastica purtroppo se ne lava le mani ........ quindi l'unica strada per me rimane il colloquio con la famiglia..
mi chiedevo inoltre se fosse possibile parlare anche con le sue educatrici del nido per avere qualche notizia in più... è possibile oppure è violazione della privacy?

.. Shocked sono un po' basita circa il menefreghismo della tua Dirigente: sei proprio sicura che sia così??

..altra cosa: il colloquio con le famiglie ('relazione', in termini tecnici) caratterizza e accompagna sempre i nostri percorsi didattici, soprattutto se si parla di 'casi problematici': come con gli alunni, è necessario stabilire un clima di serenità e di fiducia anche nei loro genitori.. solo così potrai far veicolare, successivamente, dei messaggi che saranno comprensibilmente pesanti e difficili da accettare.. Rolling Eyes certi argomenti si devono introdurre e proporre con la delicatezza e la gradualità di cui per la loro natura stessa necessitano..

..per finire, penso che non vi sia violazione di privacy se non c'è uno stato di certificazione (tipo 104); mi sembra del tutto coscienzioso, da parte tua, come d'altronde vorresti, prendere più informazioni possibili sulla bambina, agendo ovviamente in modo riservato: l'uso che ne farai di queste informazioni è ai fini del suo benessere, non certo per altri scopi.. Rolling Eyes

.. tienici informate e cari auguri per il tuo lavoro!! sunny
avatar
guardian angel
Millenium member
Millenium member

Numero di messaggi : 3720
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: sos consigli per la relazione con la famiglia di un'alunna con ritardo psicomotorio

Messaggio Da animabianca il Mer Ott 13, 2010 9:47 pm

Ciao a tutti volevo dirvi che sono andata a parlare con le educatrici del nido e mi hanno detto che effettivamente i problemi ci sono, avevano fatto anche richiesta di aiuto agli assistenti sociali e la bambina era seguita con un piano educativo individualizzato...informazioni di cui non ero a conoscenza.
Quindi adesso le educatrici mi faranno avere le relazioni che avevano fatto, faremo un incontro con la Preside per illustrarle il problema, e si spera che ci sia la possibilità di avere un sostegno.... perchè altrimenti i suoi problemi rischiano di degenerare e non vorrei mai che ciò accadesse....
vi farò sapere. Grazie intanto dei preziosi consigli Smile

animabianca
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 07.10.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: sos consigli per la relazione con la famiglia di un'alunna con ritardo psicomotorio

Messaggio Da animabianca il Gio Ott 21, 2010 9:07 pm

Ciao a tutti, volevo dirvi che la mamma ci ha ''anticipate'' nel senso che ci ha detto di aver capito dai comportamenti di questa bambina che è ora di prendere provvedimenti. Ha deciso di portarla a fare la visita neuropsichiatrica e di andare a chiedere un'educatrice all'associazione che abbiamo di fianco alla scuola.
Spero che la cosa accada in tempi brevi, la bambina sta peggiorando....nel senso che arriva un certo punto della giornata (di pomeriggio) che non riuscendo a dormire e di conseguenza stancandosi il triplo, al momento dell'uscita, essendo che sua mamma viene a prenderla dopo e tardi (sta a scuola dalle 9 alle 18...una cosa assurda)mentre gli altri vanno via con le loro mamme, le prendono delle crisi allucinanti dove c'e' un'autentica disperazione da parte sua.
Ogni cambio anche minimo di ambiente, situazioni, è per lei traumatico.
L'ho vista avere ancora comportamenti come allineare i pacchetti di fazzoletti di carta in maniera perfetta e disperarsi se qualcuno le si avvicina e ne muove anche solo uno, l'ho vista fissarsi sui giocattoli, scuoterli e muoverli come sonagli, e ho notato anche una totale assenza nel suo sguardo sebbene sia ipersensibile e molto curiosa.
All'ora del pranzo vuole sedersi per forza tra noi maestre. Qualsiasi motivo che sconvolga la sua routine e le sue abitudini la spaventa mortalmente.
La situazione sta diventando pesante perchè comunque all'uscita da scuola non si riesce a farla stare calma e questo rischia di far perdere di vista il resto della classe.
Inizio a sospettare in una patologia piu' grave di un semplice ritardo psicomotorio.
La madre ha detto che addirittura le avevano chiesto appena nata la piccola di fare la legge 104/92.
Io sono molto preoccupata, lei in una classe di 28 iscritti non potrebbe nemmeno starci.,,,
ne parleremo comunque con la Dirigente....finchè non c'e' una diagnosi abbiamo le mani legate ma rischiamo anche molto....

animabianca
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 07.10.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: sos consigli per la relazione con la famiglia di un'alunna con ritardo psicomotorio

Messaggio Da guardian angel il Gio Ott 21, 2010 9:45 pm

.. complimenti animabianca: lo sviluppo in positivo della situazione è di sicuro merito, in gran parte, della tua sensibilità e del tuo intervento; è solo questione di tempi tecnici, poi tutto si sistemerà..
.. dai comportamenti che descrivi sembra esserci una componente autistica (?), chissà.. Rolling Eyes mentre per il sonno, se può essere d'aiuto, chiedi alla mamma come è abituata a dormire, se con oggetti o giochi particolari vicino a lei..oppure con vestiti che odorano della mamma (faccio delle ipotesi), ciuccio di casa, qualunque cosa, biberon, copertina, bevande ecc.. che provengono da casa e che possono favorire il rilassamento.. forse così può funzionare..

.. in bocca al lupo e fai sapere come procede il tutto!! un caro saluto da tutti noi.. sunny
avatar
guardian angel
Millenium member
Millenium member

Numero di messaggi : 3720
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : Toscana

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: sos consigli per la relazione con la famiglia di un'alunna con ritardo psicomotorio

Messaggio Da animabianca il Ven Dic 03, 2010 8:32 pm

Ciao a tutti volevo dirvi che finalmente le cose con questa bambina si stanno muovendo in modo spero positivo. La mamma è andata a parlare con lo psicologo della scuola, il quale ha chiesto ora un colloquio con me che avverrà il giorno 15/12.
Nel frattempo la bambina ha migliorato alcuni comportamenti, non dorme piu' ma ha imparato a stare in fila, mangiare a tavola e le sue crisi sono un po' diminuite anche se le situazioni di grande gruppo e di confusione la disorientano, comunque è una bambina che continua a scappare per attirare l'attenzione e questa cosa mi crea non pochi problemi al momento dell'uscita perchè gli altri genitori non si rendono conto dei suoi problemi e pensano che sia io a non saper gestire la bambina.
Adesso spero che lo psicologo intervenga per poter avere un'educatrice in grado di seguire la bambina, e mi auguro che questa bambina l'anno prossimo possa avere un'insegnante di sostegno perchè il linguaggio non fa alcun miglioramento e dal punto di vista motorio ci sono parecchi problemi, inoltre il lavoro sulle regole è impossibile da fare perchè lei non riesce ad avere un concetto di ''giusto'' e ''sbagliato''. Vi faro' sapere...

animabianca
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 07.10.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: sos consigli per la relazione con la famiglia di un'alunna con ritardo psicomotorio

Messaggio Da animabianca il Mer Mar 02, 2011 10:27 pm

ciao a tutti, sono passati diversi mesi da questo mio post, volevo aggiornarvi su alcune cose in merito alla bambina di cui vi ho parlato.
Pare che la situazione si sia sbloccata un po' da sola. La bambina ha trovato delle amichette in classe, le sue compagne di cinque anni, che la fanno sempre giocare, le fanno le coccole e la proteggono come una sorellina. Ha cosi' smesso di scappare, di irrigidirsi e di avere comportamenti oppositivi, anzi è una bambina molto collaborativa, e, cosa ancor piu' soddisfacente, sta imparando a PARLARE. Certo fa fatica, non ha ancora acquistato un linguaggio del tutto corretto, ma ha arricchito notevolmente il suo vocabolario, ora dice anche ''maestra tu bella'', e cerca di dire altre frasette e altre parole.
Tuttavia la mamma non ha intenzione di portarla a far vedere dal neuropsichiatra cosi' non abbiamo una diagnosi ed è priva di sostegno.
Avrebbe bisogno di uno psicomotricista e di un logopedista ma credo che vista la collaborazione della mamma a quanto pare le cose rimarranno cosi' in sospeso...
comunque volevo farvi sapere dei progressi che ha avuto.

animabianca
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 07.10.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: sos consigli per la relazione con la famiglia di un'alunna con ritardo psicomotorio

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum